Piombino perde una partita spettacolare

Peccato che nel basket non ci sia la parità, questa è la prima cosa che viene in mente dopo una partita del genere. Due squadre che hanno lottato alla pari mettendo in mostra un potenziale offensivo notevole, 94 a 89 il punteggio finale, medie al tiro eccellenti, 61% e 65% da due e 36% e 42% dalla linea dei 6 e 75, Santarcangelo mette a referto cinque giocatori in doppia cifra, un superbo capitan Saponi, lungo capace di piazzare un 4 su 7 da tre, 4 su 5 da due 20 punti e 7 rimbalzi, 20 anche per Francesco Bedetti, 18 per il fratello Luca incontenibile in penetrazione con 8 su 11 da due, Pesaresi 14 con un 4 su 7 da tre e Cardellini con 10 punti. Piombino realizza 71punti con tre giocatori, Genovese, che vince la sfida degli shooters con Pesaresi, mette a segno 29 punti con un 6 su 8 da tre, partito con cinque centri consecutivi e 4 su 6 da due, un immarcescibile Gigena ne fa 25 con 8 su 11 da due, 2 su 5 da tre e 3 su 3 ai liberi e Venucci mette a referto 17 punti. Se è vero che le difese vincono i campionati, queste due squadre non lo vinceranno, ma di sicuro faranno divertire i loro tifosi. La cronaca dice di un primo quarto dove Piombino, con Franceschini in starting five per Persico, che durante la settimana si era allenato pochissimo per un problema fisico, non trova buone soluzioni in attacco, perde in pochissimi minuti 3 palloni banalmente e si ritrova subito a meno 11, Padovano prova a chiamare il time out, ma le cose non cambiano, la premiata  ditta fratelli Bedetti penetra il pitturato con facilità irrisoria, allora coach Padovano, festeggiato dai suoi ex tifosi prima del match, cambia inserendo Iardella e Persico per Guerrieri e Franceschini e nel giro di poco più di un minuto Piombino chiude il divario e va al riposo sotto di uno 22 a 21. Nel secondo buon impatto di Pedroni nel match, batte due volte la difesa avversaria e porta i suoi a più quattro, il quarto si mantiene in equilibrio e nel finale i locali passano nuovamente avanti chiudendo sul 47 a 44. Nel terzo quarto l´equilibrio continua, con Pesaresi che con 4 bombe consecutive, tiene in partita i suoi, Santarcangelo però si carica di falli, Luca Bedetti e lo stesso Pesaresi sono già a 4, punteggio parziale del quarto in parità, si va alla pausa sul 69 a 66. Nella prima metà del quarto finale nulla cambia, i romagnoli conducono con margine ristretto, ma a metà quarto Venucci infila 6 punti consecutivi e da il più due a Piombino, si prosegue con sorpassi e controsorpassi, Cardellini e Saponi piazzano due bombe pesanti per il più tre, a tre dalla fine, Gigena accorcia a meno uno divincolandosi in area, ma poi recupera palla e in transizione sbaglia la bomba del sorpasso, poi è Francesco Bedetti dai liberi e in penetrazione a portare i suoi a più cinque a 1 e 33 dalla sirena. Iardella e Gigena approfittano degli errori di Bedetti da campo e Saponi dalla lunetta e riportano i gialloblu a meno 1 con 39 secondi sul cronometro, fallo sistematico Moretti in lunetta fa due su due e Genovese dall´altra parte sbaglia la bomba del pari, si chiude con i tiri dalla lunetta che danno il definitivo 94 a 89. Piombino concede troppi tiri a Santarcangelo, ben 36 da tre e troppi rimbalzi offensivi, 11, per la sfida con Cento occorrerà maggiore attenzione difensiva per puntare alla vittoria.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author