Piombino tiene testa ad un super Piacenza

Partita spettacolare ed emozionante, forse una delle più belle partite vista negli ultimi anni a Piombino.
Un Piacenza che mette in campo tutta la sua qualità, con i suoi esterni bombarda in modo devastante dalla distanza, con percentuali di squadra altissime, 50% con 14 su 28, Gasparin mostruoso 5 su 6 e 24 punti totali, Magrini ne mette 3 su 5 (60%), Soragna sbaglia una sola volta ai liberi in tutto l´incontro, Sanguinetti incontenibile in penetrazione prende falli e piazza un 10 su 12 dalla lunetta, 3 bombe e 16 punti, nel quarto decisivo gli ospiti addirittura fanno un 6 su 8 (75%) al tiro pesante.
Di fronte a tanto Piacenza, altre squadre sarebbero crollate subendo pesantemente, Piombino invece l´ha giocata alla pari, per tutto l´incontro, mettendo in campo tanta determinazione, lucidità e sfruttando al meglio le debolezze di Piacenza.
Venucci, seppur soffrendo un Sanguinetti forse più forte fisicamente, guida la squadra, la mano non va, solo un inusuale 1 su 9 dal campo per lui, ma distribuisce 12 meravigliosi assist ai compagni ,per il tiro da fuori non va come nei giorni migliori, allora Piombino fa valere la grande serata dei suoi due lunghi, che sotto le plance vincono nettamente la sfida con Infante e Meschino, Persico con 14 punti (7 su 10 da due) e 6 rimbalzi ed un Franceschini tornato ai suoi livelli migliori ne fa 16 con 8 su 11 al tiro e 6 rimbalzi e con il contributo di un Gigena, che nel pitturato semina gli avversari come se fosse un ventenne di belle speranze, che ne fa 5 su 6 da due i gialloblu chiudono con un eccellente 61% da due e la superiorità ai rimbalzi con 36 contro i 28 degli ospiti.
Tutti danno un contributo nel riuscire a non far scappare cotanto Piacenza, Guerrieri dopo una partenza non buona , subentra a Iardella e piazza, in un momento importante, una bomba quasi impossibile, Pedroni dimostra di avere personalità e nel secondo quarto facilita il rientro dei suoi, con una bomba ed una penetrazione dal palleggio , battendo il più esperto Sanguinetti, Bianchi è il solito guerriero , sempre puntuale a rimorchio pronto a raccogliere rimbalzi offensivi e trasformare gli errori dei compagni in canestri, Iardella si spende molto nel tentare di contrastare gli esterni avversari spendendo molti falli, ma nel poco tempo in campo distribuisce 4 assist per i compagni ed infine il top scorer di serata Genovese, che conferma il suo ottimo momento segnando 20 punti e facendo concorrenza ai tiratori avversari col su 4 su 6 al tiro dai 6 e 75.
Insomma davvero un bel Piombino che può far ben sperare i suoi tifosi.
La cronaca si può riassumere in una parola equilibrio per quasi tutto l´incontro, massimi vantaggi più sette per Piacenza e più cinque per Piombino, la chiave dell´incontro la freddezza degli emiliani nel quarto finale con 18 punti dal tiro pesante(6 su 8) e tre di questi sono canestri che avrebbero stroncato le gambe a chiunque, Fin dai quasi 9 metri, a 3 e 30 dal termine, porta i suoi dalla parità al più tre, dopo l´errore dall´altra parte di Venucci, il killer Gasparin, anche lui da distanza siderale in posizione centrale, si ripete e fa più sei e dopo un errore di Gigena dalla distanza, ancora Gasparin, pressatissimo dalla difesa piombinese piazza la terza e fatale bomba dall´angolo, a poco più di un minuto dal termine più sette che virtualmente chiude il match, anche se Piombino non molla mai e con Iardella, in acrobatica penetrazione, trova il meno tre a 42 secondi dal termine, ma Sanguinetti e Soragna sono glaciali dalla lunetta, mentre dall´altra parte il ferro dopo tre rimbalzi sputa fuori la bomba di Bianchi finisce 85 a 90 con applausi per tutti, vincitori e vinti.
Coiach Padovano si dice deluso dal risultato , ma non dalla prestazione dei suoi, afferma che per stare a questi livelli qua manca ancora qualcosina a questa squadra, fa i complimenti agli avversari che sono stati capaci di mettere in evidenza le nostre criticità, ma sottolinea come con una prestazione così dei suoi ragazzi , poche squadre sarebbero in grado di batterci.

Basket Golfo Piombino – Bakery Piacenza 85-90 (21-25, 20-17, 22-21, 22-27)
Basket Golfo Piombino: Edoardo Pedroni 5 (1/1, 1/1), Alessio Iardella 4 (1/3, 0/1), Giacomo Guerrieri 5 (1/2, 1/1), Edoardo Persico 14 (7/10 da due), Mattia Venucci 5 (1/4, 0/5), Marco Franceschini 16 (8/10, 0/1), Camillo Bianchi 6 (2/4, 0/3), Mario Alberto Gigena 10 (5/6, 0/3), Salvatore Genovese 20 (2/4, 4/6) N.E.: Mirko Mari
Tiri Liberi: 11/13 – Rimbalzi: 36 25+11 (Edoardo Persico 8) – Assist: 18 (Mattia Venucci 10) – Cinque Falli: Alessio Iardella
Bakery Piacenza: Giacomo Sanguinetti 19 (0/5, 3/9), Matteo Soragna 16 (4/4, 1/1), Giovanni Gasparin 24 (2/2, 5/6), Manuele Meschino 4 (1/2, 0/1), Francesco Infante 10 (3/9, 0/1), Gabriele Fin 6 (0/2, 2/5), Mattia Magrini 11 (0/1, 3/5) N.E.: Lorenzo Nicoletti, Lorenzo Billi, Andrea Bianchi
Tiri Liberi: 28/34 – Rimbalzi: 28 23+5 (Francesco Infante 8) – Assist: 16 (Giacomo Sanguinetti 6) – Cinque Falli: Manuele Meschino

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author