Pirates Accademia Basket, a Roma l'ultima fatica della regular season

La convincente vittoria di sabato scorso contro Valmontone ha dato nuova linfa alla Fotodinamico Cagliari, pronta ad affrontare l’ultimo impegno della stagione regolare prima di tuffarsi nel clima playout. Ad attendere la formazione di Alessio Fioravanti c’è la Stella Azzurra Roma, battuta nella sfida d’andata al PalaPirastu, ma capace da quel momento in poi di spiccare il volo fino a raggiungere il sesto posto in classifica (12 vittorie negli ultimi 15 incontri).

I giovani capitolini stanno vivendo un ottimo momento di forma, ma ora anche i Pirates sono tornati a giocare con il sorriso. E il match contro Valmontone lo ha dimostrato in maniera inequivocabile: “E’ stata un’ottima gara – commenta il play/guardia Domenico Marzaioli – fin dall’inizio abbiamo rispettato il piano partita che ci ha proposto coach Fioravanti, amministrando con maturità i 40 minuti. Abbiamo giocato bene fin dall’inizio, e anche nel terzo quarto siamo stati bravi a restare a galla sul loro tentativo di rimonta. Mi piace inoltre sottolineare l’apporto positivo fornito da tutto il roster: ognuno di noi ha messo il proprio mattoncino nella costruzione della vittoria finale”.

La situazione di classifica è ormai cristallizzata per i biancoblù, che nel turno di playout affronteranno la Treofan Battipaglia con il vantaggio del fattore campo. Ma la sfida in casa della Stella Azzurra è tutt’altro che priva di contenuti: “Per noi sarà un test molto utile – aggiunge l’esterno di Maddaloni – andremo a Roma per fare la nostra partita e sviluppare il nostro gioco. Inoltre vincere ci aiuterebbe molto ad arrivare carichi ai playout contro Battipaglia”.

Marzaioli si focalizza proprio sulle sfide decisive per la permanenza in Serie B che vedranno la Fotodinamico opposta alla compagine campana. “Conosco bene il tecnico Porfidia e anche qualche giocatore – prosegue – sarà una serie molto dura, contro una squadra che ultimamente è migliorata parecchio. Dovremo cercare fin da subito di imporre la nostra pallacanestro e di far rispettare il fattore campo. Gara 1, in questo senso, sarà già decisiva, dunque cercheremo di farci trovare pronti e di partire subito forte”.

L’ambientamento in Sardegna dell’ex Brindisi e Caserta prosegue velocemente. Sia dentro che fuori dal campo: “Da due o tre settimane mi sento molto più coinvolto nei meccanismi di squadra – ammette – per un giocatore con le mie caratteristiche è fondamentale conoscere i compagni di squadra per poterli coinvolgere nel miglior modo possibile. Quando sono arrivato qui conoscevo solo Samoggia e Vanuzzo, mentre ho dovuto “scoprire” pian piano gli altri ragazzi. Il processo di conoscimento reciproco però è andato molto bene. La vita a Cagliari? Non posso che confermare quanto dissi al momento del mio arrivo – conclude – la Sardegna è uno dei miei posti preferiti, qui si sta benissimo, e ora che inizia ad arrivare la bella stagione, la qualità della vita è se possibile ancora più alta!”

Squadre in campo domenica 22 aprile all’Arena Altero Felici di Roma. Gli arbitri designati sono Francesco Praticò di Reggio Calabria e Antonio Giunta di Ragusa.

Comunicato e foto a cura di Uffici Stampa DirectaSport.

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author