Pirates, l'avvertimento di Sassaro: "Contro Lecco la gara più difficile del trittico"

Terzo impegno nel giro di una settimana per il Su Stentu Sestu, che dopo la fondamentale vittoria contro San Vendemiano e l’onorevole sconfitta contro la capolista Orzinuovi, vola a Lecco per la 27esima (e quart’ultima) giornata del campionato di Serie B.

Il ko contro l’Agribertocchi ha avuto un sapore agrodolce: per larghi tratti i Pirates hanno mostrato ottima intensità e qualità di gioco, ma nel terzo quarto – sotto i colpi di Cantone, Ruggiero e Scanzi – la squadra ha dato l’impressione di sfilacciarsi: «E’ così – dice coach Marco Sassaro – in alcuni frangenti riusciamo a esprimerci su livelli importanti, poi però ci sciogliamo quando arrivano le difficoltà. Calo fisico? Non credo – aggiunge – anche perché mercoledì, nel corso dell’ultimo quarto, abbiamo avuto un’altra buona fiammata. Credo piuttosto che la spiegazione vada ricercata nella poca esperienza di buona parte del roster a questo livello».

Domenica i biancoblu troveranno sulla propria strada un altro cliente davvero complicato: la Gimar, infatti, è quinta in classifica a pari merito con Faenza, ed è reduce da una roboante vittoria sull’Aurora Desio (83-55 i finale). «Questa è sicuramente la gara più difficile del trittico – osserva Sassaro – perché è quella che ci siamo trovati a dover preparare in minor tempo. Lecco è una squadra che mi ha sempre colpito per qualità di gioco. Hanno delle individualità di ottimo livello, ma riescono a stare davanti a formazioni più quotate grazie a un grande lavoro da parte dello staff tecnico. Inoltre, con l’inserimento di De Paoli, possono spostare Urbani nel ruolo di ala piccola, mettendo in campo un quintetto ancor più fisico. Il primo presupposto per cercare di fare una buona partita sarà non concedere facilità di tiro e corsa».

Scodavolpe, trascinatore nelle sue prime apparizioni sestesi, non trova la doppia cifra da quattro partite, mentre Samoggia è sempre più preso di mira dai marcatori avversari: «Ultimamente hanno dovuto fare i conti con difese di alto livello – prosegue – entrambi sono arrivati a Sestu dopo dei periodi di inattività, e fin dall’inizio abbiamo impostato il lavoro fisico per permettere loro di trovare il top della condizione durante i play-out. In questa fase, dunque, è normale che possa esserci un pizzico di brillantezza in meno. Tutti e due stanno comunque facendo delle grandi cose».

Palla a due domenica 2 aprile alle 16 al Centro Sportivo “Bione” di Lecco. Gli arbitri designati sono Andrea Andretta di Udine e Andrea Zancolò di Casarsa della Delizia (PN).

 

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author