Pistoia Basket, coach Esposito: "Chiedo scusa. Mi vergogno di quello che abbiamo fatto"

Il tecnico biancorosso non usa giri di parole: “A questo punto la dirigenza può anche mettere in dubbio il lavoro dell’allenatore”

Non usa mezze misure coach Vincenzo Esposito in sala stampa dopo il naufragio di Reggio Emilia: “Mi vergogno dello spettacolo indegno di questa sera e come ho fatto a fine partita sotto la nostra curva, chiedo pubblicamente scusa anche in sala stampa per quello che abbiamo fatto sul campo”.

Il tecnico biancorosso è comprensibilmente sconsolato: “Io più che garantire il massimo impegno e la volontà di tornare a lavorare duramente in palestra non so che fare -ammette infatti Esposito– perché non ho la bacchetta magica. Qua più che sul piano tecnico, le cose che non vanno sono di tipo mentale. L’allenatore può intervenire cercando di sistemare certe cose, ma i giocatori devono trovare altre soluzioni. Durante la settimana le cose vengono fatte con il massimo dell’impegno, della dedizione e della concentrazione, ma alla prima palla persa o al primo tiro sbagliato, semplicemente la squadra si sfalda. Invece le partite e le stagioni sono lunghe… Ma questo non lo abbiamo ancora compreso”.

Esposito guarda poi avanti: “Il primo responsabile ovviamente sono io: è chiaro che a questo punto è anche lecito da parte della società mettere in dubbio il lavoro dell’allenatore. Sono certo che la dirigenza saprà benissimo quale sia la cosa più giusta da fare. Purtroppo stasera usciamo malconci anche a livello fisico: Sanadze ha rimediato una distorsione al ginocchio che nei prossimi giorni dovrà essere valutata”.

Commenta
(Visited 86 times, 1 visits today)

About The Author