Pistoia-Pesaro, Ramagli: "Partita persa su due rimpalli, ma diciassette liberi di differenza hanno inciso"

È lapidario coach Ramagli nel dopo gara: “Siamo partiti male, poi siamo stati bravi a riprenderla e ad annullare il pesante svantaggio accumulato già a metà secondo quarto. Poi la partita è proseguita sempre sul filo di un sottolissimo equilibrio -afferma il tecnico- e nel finale l’abbiamo persa per due mezzi rimpalli, due palloni entrati e usciti: purtroppo quando le gare si decidono in volata spesso è così e anche stasera questi episodi hanno fatto tutta la differenza possibile”.

Ramagli si sofferma poi anche sull’arbitraggio: “Non ho mai parlato di arbitri finora, ma stasera credo che alcune cose meritino di essere sottolineate. Diciassette tiri liberi di differenza fra le due squadre, in una partita come quella di stasera, non ci stanno e hanno fatto tutta la differenza del mondo. Su Blackmon sono state fischiati due o tre falli francamente incomprensibili: non mi piace parlare di queste cose -conclude il coach- ma stavolta non credo di poterne fare a meno”.

Fonte: Ufficio Stampa A.S. Pistoia Basket 2000

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.