LBA Playoff, una grande Alma non riesce a piegare la Vanoli. Gara 1 va a Cremona che vince 82-75

Primo quarto di finale per la Vanoli Cremona, che questa sera vuol dare un’impronta epica alla stagione e, dopo aver vinto la Coppa Italia, non vuol smettere di sognare.

All’ingresso del Coach Sacchetti un’ovazione lo accompagna a ritirare il premio come miglior Coach dell’anno e, contemporaneamente, viene premiato Crawford come MVP della stagione.

Prima palla Cremona prima bomba Diener sono passati 6 secondi Cremona è super aggressiva ma Trieste non si scompone e e colpisce due volte da 2 e ancora in contropiede , ma ci pensa Crawford a fermare l’emorragia con un canestro appoggiato al vetro e ancora Diener da 3 copiato da Aldridge.  Per Trieste Sanders  prende iniziative e falli mentre Knox sbaglia da sotto. Per Trieste entra Mosley a ribadire la stazza dei Triestini e Peric inizia a colpire da tre. Mathiang è un gigante in attacco ma Peric e Sanders sostengono da soli il peso dell’attacco , la bomba di Dragic chiude il primo quarto praticamente in parità 25-24 per Cremona.

Il primo canestro del secondo quarto  è di Ruzzier che ruba, vola e realizza , ma Strautins non sta a guardare e con la bomba pareggia, Mosley realizza una schiacciata  all’indietro su assist di Fernandez  per il sorpasso, Diener però è una sentenza da 3. Strautins continua a realizzare, la partita è talmente veloce che si fatica a prendere appunti. Ora le difese sono più dure e si fatica a fare dei buoni tiri , ma ci pensa Diener a sbloccare  con l’ennesima tripla mentre Wright realizza un grande canestro subendo anche il fallo, chiudendo il gioco da tre. Mosley da due stoppate consecutive e Wright porta al massimo vantaggio Trieste 39-42. Ora tocca a Knox a spazzare tutto quello che gli passa vicino e Peric a palla lontana commette un antisportivo su Diener che fa 1 su 2. Sul rimbalzo Stojanovic commette il suo terzo fallo , Dragic pareggia ma Saunders riporta avanti Cremona e finisce il primo tempo sul 46-44.

Terzo quarto , le prime tre conclusioni sono da 3 con altrettanti errori  ci pensa Dragic a pareggiare  poi Peric realizza ma sfonda e commette il suo terzo fallo ora si combatte e da Ros dà l’ennesimo vantaggio esterno , Cremona esce dal time out e Trieste con due tiri non prende il ferro, al 5 massimo vantaggio Trieste più 6 ma una bomba di Aldridge e un fallo con canestro di Crawford riportano la gara in parità. Crawford e una difesa ai 24 sec fa impazzire il PalaRadi, nella difesa arcigna di Cremona è addirittura Ruzzier che va a stoppare, Fernandez colpisce da tre,  nell’altalena dei sorpassi e controsorpassi Cavaliero e Diener chiudono il quarto su 62 a 63 per Trieste.

Quarto Quarto:  Ruzzier riapre le danze con l’ennesimo sorpasso piazzando la bomba, Diener lo imita da tre ma Strautins non molla un passo e replica da 3 e Cavaliero fa altrettanto ancora un sorpasso, ora la paura domina palle perse da un lato e l’altro del campo, palle contese , e Cavaliero lancia Mosley in cielo per il punto esclamativo, Ruzzier da tre e Crawford  riportano più 4 Cremona , ora l’Alma commette qualche errore gratuito e la Vanoli ci crede, Dragic commette fallo e Mathiang fa  1 su 2 sul ribaltamento Wrigth penetra viene stoppato l’arbitro fischia a favore di Cremona ma Dalmasson chiede L’Istant Replay che conferma il possesso interno. 53 secondi + 5 , Trieste recupera vola in contropiede ma Saunders recupera  e Crawford con due su due chiude la partita . Finisce qui sull’ 82 a 75  con Cremona che vince ma con Trieste che c’è e fa vedere che se la vuole giocare fino all’ultimo respiro.

Enrico Miluzzi

 

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per NBA24 e attualmente per SalernoGranata.it.
Per Info