PMS, Gioria: "Vogliamo tornare da Varese con i due punti"

Prima trasferta del 2016 per l’Allmag PMS impegnata sabato sera al Campus di Varese contro la Robur et Fides. Partita delicata quella in programma nell’anticipo del secondo turno di Serie B, con i torinesi a caccia della terza vittoria in campionato contro una formazione fuori dalla zona retrocessione ma che vive settimanalmente il rischio di essere risucchiata nella lotta per non accedere ai playout. All’andata l’Allmag se la giocò fino alla fine, venendo battuta solo nel finale complice anche l’infortunio di Gioria, che saltò poi le due successive partite per una distorsione alla caviglia. “All’andata giocammo alla pari fino alla fine – ammette lo stesso Leone Gioria – ma mancammo nei momenti cruciali del match. Non bisogna dimenticare l’assenza di Cattapan, bloccato dalla febbre: insomma sabato sera andremo a Varese consapevoli di voler tornare con i due punti”. Osservando la classifica, impietosa nei confronti dei piemontesi, non si riesce a comprendere quanto di buono sia stato fatto fino a questo momento, operazione che riesce alla perfezione se si assiste alle partite dell’Allmag: nonostante le sconfitte tutti i match sono giocati alla pari dai ragazzi di coach Jacomuzzi, anche contro formazioni di maggior qualità o esperienza. “Inizia un periodo molto importante per il nostro futuro – ammette Gioria – dopo la partita con Varese affronteremo Sangiorgese in casa, Bergamo in trasferta quindi Mortara e Padova. La nostra salvezza, in cui crediamo fortemente, passa da queste quattro partite, mentre a Bergamo non avremo nulla da perdere visto il valore dell’avversaria. Per questo dobbiamo giocare con grande concentrazione ed umiltà già da sabato sera, mettendoli in difficoltà e avvicinandoci a questo periodo cruciale con il giusto approccio”.
All’andata la difesa gialloblù riuscì a limitare per lunghi tratti Bolzonella, che però realizzò nel momento cruciale della partita la tripla che sarebbe valsa la vittoria: “Sono un’ottima squadra, ben allenata, con talento, esperienza ma anche freschezza e gioventù. Rappresentano una delle zone d’Italia in cui la pallacanestro ha maggior presa, hanno tradizione e sono abituati a giocare questo campionato. Sarà fondamentale contenerli in difesa e riuscire a ripetere le ultime due partite in attacco: ci stiamo allenando alla grande e ci presenteremo desiderosi di abbandonare l’ultima posizione in classifica”.

 

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author