Poderosa Montegranaro-Amatori Pescara 83-57, la Poderosa spazza via Pescara in Gara-1 delle semifinali

L’Amatori scivola a Montegranaro, perdendo 83-57 una partita spigolosa ed equilibrata, che nel finale ha visto i locali prevalere largamente dopo un ultimo quarto a senso unico. Per quasi trenta minuti, è stata una vera e propria partita dei playoff: tanti contatti, pochi canestri dal campo, marcature esasperate. Montegranaro, dopo esser rimasta attaccata al match, ha preso un bel vantaggio nel terzo quarto, prima di dilagare, a giochi ormai fatti, nell’ultimo parziale, con il suo tiro da tre punti. Tra nemmeno 48 ore si torna in campo e Pescara proverà nuovamente a strappare il fattore campo ai marchigiani, prima che la serie si sposti in Abruzzo venerdì 19 maggio.

Gara in perfetto equilibrio nei primi due quarti, con l’Amatori che può addirittura recriminare per non aver spiccato il volo. Nel terzo periodo, Montegranaro ha fatto il vuoto, trascinata da uno straordinario Alessandro Paesano, che ha spaccato la partita nel momento in cui entrambe le squadre faticavano a far canestro. Parlando di singoli, si deve per forza citare Vincenzo Di Viccaro, miglior marcatore della partita con 20 punti e soprattutto capace di ricucire, praticamente da solo, il cospicuo vantaggio ottenuto dall’Amatori nel primo quarto. Nei ranghi pescaresi, 18 punti per Pepe e 13 per Bini.

Amatori in campo con il quintetto tipo, mentre i padroni di casa confermano Diomede al posto di Rivali, alle prese con i guai al polpaccio che lo limitano in panchina. Entrambe le squadre faticano a sciogliersi e solo due triple di Rajola e Rizzitiello smuovono il punteggio (3-3). L’Amatori domina il campo, non concedendo tiri puliti agli ospiti e trovando con regolarità il canestro con le incursioni di Emidio Di Donato. Pescara si spinge in avanti (3-10) e anzi spreca qualche ulteriore chance. CoachCeccarelli è costretto a fermare il gioco e intanto pesca dalla panchina Bedetti e Di Viccaro. Proprio quest’ultimo, complici un paio di palle perse degli ospiti, segna due canestri da applausi e riporta le squadre a contatto nonostante l’approccio pescarese (13-13).

L’Amatori tiene al meglio il campo anche all’inizio del secondo quarto, con Di Donato e Capitanelli a prendere il controllo del pitturato, pur senza riuscire a concretizzare tutte le occasioni create. Montegranaro è letale quando riesce a muovere velocemente la palla, mentre fatica a trovare buone soluzioni quando sceglie altre vie di gioco: così, alle due bombe di Broglia (24-19) possono rispondere immediatamente Pepe e Bini (24-24; 27-27; 29-33). Montegranaro ora non trova canestri dal campo, ma si porta nuovamente in vantaggio dalla lunetta, dopo qualche fischio particolarmente severo che fa impallidire la panchina pescarese. L’assolo finale di Rizzitiello manda le squadre negli spogliatoi sul 36-33.

Terzo quarto nuovamente molto spigoloso. Broglia si fa valere sotto canestro e porta la croce per la sua squadra, in una fase molto equilibrata, caratterizzata da tanti contatti e pochi canestri dal campo. Entrambe le squadre fanno fatica a realizzare: Montegranaro spadella da fuori mentre l’Amatori sembra meno lucida con la palla in mano e non costruisce buoni tiri. In questa fase molto tirata i veregrensi fanno pesare il talento del lungo Paesano, che si prende letteralmente sulle spalle i suoi (46-39). L’Amatori è meno lucida e rischia di perdere il filo del discorso dopo qualche fischio poco favorevole. Gueye sparacchia di nuovo da fuori il ma solito Di Viccaro rompe il digiuno degli esterni ospiti e firma l’allungo decisivo (51-41).

Segna ancora Paesano  anche in apertura di ultimo quarto. L’Amatori cerca di velocizzare le operazioni per rintuzzare lo svantaggio ma segna poco e finisce per concedere troppo in difesa. I canestri di Pepe tengono in vita l’Amatori ma i locali trovano con regolarità il canestro dall’arco. La curva pescarese ci spera ancora dopo la tripla di Valentini ma i marchigiani, forti del vantaggio accumulato, tirano con serenità e realizzano da tutte le parti, chiudendo definitivamente il match. Nel finale Pescara molla un po’ la presa, ma gli animi in campo non si rasserenano e forse è giusto così:  Montegranaro vince la prima partita, Pescara avrà ancora tante chance in questa settimana lunghissima.

Coach Giorgio Salvemini ha commentato così la prestazione della sua squadra: “Dobbiamo migliorare in tante situazioni, ma abbiamo dimostrato di potercela giocare e poter crescere tanto. Abbiamo approcciato bene al match ma per vincere qui dobbiamo fare meglio. Sarà necessario portare più pressione, perchè oggettivamente quando Montegranaro fa girare bene la palla, gioca una pallacanestro importante. Dobbiamo migliorare anche offensivamente: tirando con percentuali così basse è difficile pensare di vincere fuori casa, ma la percentuale spesso dipende dalla qualità dei tiri che si prendono e noi dobbiamo innalzarla. Quindi ci sono dei dettagli da aggiustare, in entrambe le fasi del gioco, ma abbiamo dimostrato anche stasera i nostri margini in questa serie: possiamo metterli in mostra già martedì“.

Il presidente Carlo Di Fabio ha riconosciuto i meriti dell’avversario, senza per questo cambiare idea sulle speranze della sua squadra: “complimenti a Montegranaro. Squadra forte, di giocatori importanti, che stasera si è dimostrata cinica, solida. Questa sconfitta non scalfisce le nostre ambizioni: già martedì proveremo nuovamente a ribaltare il fattore campo, prima di portare la serie a Pescara, davanti al nostro pubblico“.

Poderosa Pallacanestro Montegranaro- Amatori Pescara 83-57 (13-13; 36-33; 51-41)

Poderosa Montegranaro: Di Viccaro 20, Broglia 19, Rizzitiello 11, Paesano 10, Dip 8, Gueye 5, Diomede 5, Bedetti 5, Callara, Rivali ne.

Allenatore: Gabriele Ceccarelli.

Tiri dal campo: 30/66 (45%), tiri da due punti: 19/36 (53%), tiri da tre punti 11/30 (37%), tiri liberi 12/15 (80%). Rimbalzi 45.

Amatori Pescara: Pelliccione, Pepe 18, Rajola 5, Battaglia 2, Grosso, Di Donato 6, Ucci, Bini 13, Capitanelli 10, Valentini 3.

Allenatore: Giorgio Salvemini.

Tiri dal campo:  19/62 (31%), tiri da due punti: 11/27 (41%), tiri da tre punti  8/35 (23%), tiri liberi 11/16 (69%). Rimbalzi 34.

Arbitri: sig. Morassutti (SS) e Praticò (RC)

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Amatori Basket

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author