Poseidone Brindisi - Masseria Santa Teresa Monopoli 70-60

Stop per l’Ap Masseria Santa Teresa a Brindisi

Il presidente Lamanna: “Squadra alla nostra portata, potevamo vincere”

Finisce 70-60 in favore del Poseidone Brindisi una partita che era iniziata con un Monopoli aggressivo, veloce e forte sotto canestro. Il match dell’Ap Masseria Santa Teresa è stato altalenante nella seconda fase di gioco, in cui i ragazzi monopolitani non sono riusciti a concretizzare a sufficienza. 

La partita si sapeva che sarebbe stata complessa: l’Ap Masseria Santa Teresa era reduce da una settimana di malanni che non hanno permesso grandi allenamenti; il Poseidone Brindisi è sceso sul campo di casa con alle spalle la vittoria contro la Mens Sana Mesagne. 

Il tutto, però, non giustifica una partita che si poteva vincere. “Il Brindisi è una squadra alla nostra portata, abbiamo dominato il gioco nella prima parte del match, potevamo tranquillamente vincere. Abbiamo subìto troppo sul piano tattico”, ha commentato il presidente Onofrio Lamanna.  “La loro bravura ha permesso di cambiar gioco e trovare soluzioni tecniche che ci hanno messo in difficoltà. Per esempio la difesa a uomo su Cipulli e a zona sul resto della squadra per tutta la seconda parta del match”. 

Dello stesso parere coach Morè: “Abbiamo subìto la loro box and one sul nostro migliore realizzatore. Abbiamo dominato i primi due quarti, poi con due contropiedi sbagliati abbiamo perso di mano la partita”. Più che in difesa, però, sono stati i pochi canestri segnati a inclinare l’andamento della partita. “Gli ultimi due quarti non abbiamo più segnato con regolarità, anziché mantenere il vantaggio di +11 siamo scesi a +1. E’ stata una settimana difficile, non ci siamo allenati bene tutti insieme”, ha concluso Morè. 

L’obiettivo, ora, è lasciarsi alle spalle i problemi e ripartire all’anno nuovo concentrandosi su quanto di buono si è fatto. 

PARZIALI: 

1°Q: 11-21

2°Q: 31-32

3°Q: 46-39

4°Q: 70-60

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author