Posticipo amaro per il Basket Agropoli, Legnano vince 75-67

Europromotion Legnano – Basket Agropoli: 75-67

Periodi: 1Q 17-11; 2Q 21-20; 3Q 27-22; 4Q 10-14.

Europromotion Legnano: Sacchettini, Frassineti 15, Martini 8, Rinke, Mosley 7, Navarini 5, Raivio 21, Palermo 12, Ihedioha 2, Maiocco 5, Tognati, Battilana. Coach: Ferrari.

Basket Agropoli: Santolamazza, Taylor 18, Langford 15, Carenza 7, Molinaro 5, Contento 16, Marra 6, Turel, Amanti, Lucarelli, Romeo. Coach: Finelli.

Arbitri: Ursi, Triffiletti, Costa.

 

Lunedì sera amaro per i cilentani che perdono in terra lombarda per 75-67 contro Legnano, che mantiene così l’imbattibilità dinanzi al pubblico amico. Si interrompe così la striscia positiva del Basket Agropoli, reduce da tre vittorie consecutive prima dello stop odierno. La cronaca della gara vede subito i campani andare a segno con Langford dalla lunetta (1/2). Lo stesso americano piazza una tripla, a cui risponde subito Palermi per i primi punti del Legnano. I cilentani colpiscono ancora da tre con Taylor, mentre i lombardi rispondono con Ihedioha e Frassineti per il 9-9. Dopo una serie di errori, Agropoli ritrova la via del canestro con Carenza, a cui rispondono ancora Frassineti e Mosley che mandano Legnano al primo riposo sul 17-11. Maiocco, Mosley e Frassineti vanno subito a segno nel secondo periodo per Legnano, mentre i delfini rispondono con Marra, Contento e Taylor da tre per il 23-18. Taylor e Raivio si sfidano ripetutamente con successo dall’arco, mentre Martini trova il + 7 per Legnano (30-23). L’Agropoli si riavvicina con Taylor e Molinaro, ma i knights tengono a debita distanza i delfini con Navarrini e Martini  per il 38-31 all’intervallo lungo. Il secondo tempo si apre con l’allungo di Legnano che si porta sul 46-33. La tripla di Molinaro, Taylor (1/2) e Langford (2/2) dalla lunetta ridanno vigore al roster cilentano. A rimandare al mittente il tentativo di recupero sono Navarini e Raivio che portano Legnano sul +15 (54-39). La tripla di Contento nel finale manda Agropoli al terzo riposo sul -12 (65-53). Ultimo quarto che vede subito Taylor e Contento bravi a recuperare quattro punti. Agropoli non si arrende, lotta su ogni palla. Botta e risposta da tre dei due club e svantaggio che si riduce a cinque minuti dal suono della sirena finale (70-63).  Insiste la squadra di coach Finelli che rosicchia altri due punti, prima della bomba di Maiocca che respinge l’assalto dei cilentani (73-65). Ma la gara non è finita: Contento ruba palla e va a depositarla nella retina, lasciando a Legnano solo due possessi di vantaggio. Non basta però perché Legnano tiene e segna sulla sirena finale i punti del definitivo 75-67.

 

Dichiarazioni:

Alex Finelli (coach) – “Legnano ha giocato una partita solida, aggressiva. Sapevamo che sarebbe stata una sfida durissima e non a caso, dopo questa vittoria, sono primi in classifica. Anche stasera hanno dimostrato la loro capacità nel gioco di squadra, di avere una chimica di squadra molto avanzata, essendo del resto 8/10 dell’organico dello scorso anno. Da parte nostra, c’è stato il desiderio di giocare tutta la gara senza mai mollare. Siamo stati anche coriacei nel rientrare in partita dopo uno svantaggio importante, fino ad arrivare ad un -5 con il possesso per noi. Per riuscire a competere e giocare punto a punto partite di questo genere per quaranta minuti, fuori casa e contro questi avversari, dobbiamo ancora fare dei passi in avanti. Mi riferisco, in particolare, alla capacitò di difendere sugli esterni, abbiamo sofferto troppo in alcuni frangenti Raivio e Frassineti, e in attacco nella fase finale siamo stati poco lucidi e concreti nella costruzione di tiri ad alta percentuale. La cosa positiva è però che stiamo lavorando bene, settimana su settimana, consapevoli però che nel nostro percorso di crescita sono ancora tagli aspetti tecnici da migliorare”.

Antonio Vuolo

Ufficio Stampa Basket Agropoli

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author