Pre Olimpico a Torino, semifinale Italia- Messico, le pagelle di Tuttobasket

Partita dominata contro i messicani di un buon Cruz da 20 punti e 7 rimbalzi;  lo dice il punteggio 79-54  e lo dice la predisposizion difensiva. Buona prova degli azzurri.

Mancano quattro ore scarse alla finale contro la Croazia di Simon&Co, in attesa della sfida contro i balcanici vi sveliamo le nostre pagelle. Che siano di buon auspicio!

Bargnani –  6.5

Il suo rilascio sul tiro è poesia in movimento, davvero da clinic. Ci mette impegno su ambedue le metà campo. Il Mago c’è anche se per poco. Quindici minuti, 8 punti e l’80% dal campo.

Cervi – N.C.
Pochi spiccioli di partia, ingiudicabile

Tonut – 6

Che abbia personalità si vede, il futuro è dalla sua parte. Sublime l’assist a Gentile!

Gallinari 8

Gallo è un fenomeno! Primo tempo dominio assoluto, 20′ 15 punti, e un 60% da tre che rende giustizia al suo favoloso ruolo in questa nazionale.

Melli – 9

Una via di mezzo tra un 4 e un 5, un ‘falso nueve’ per dirla alla calcistica che spadroneggia la scena con tranquillità. Il migliore a mani basse. Tosto, presente, mano educata, 19 minuti in campo, 86 % dal campo, 6 rimbalzi. Il giocatore  del Brose Bamber è semplicemente l’MVP della partita, punto.

Belinelli – 7.5
La facilità con cui segna anche dalla lunga distanza va a sopperire a qualche palla persa e qualche disattenzone. Poi il trentenne mascherato da San Giovanni in Persiceto,  ritrova determinazione e sforna al netto degli errori una prestazione da 12 punti e 14 di valutazione

Gentile – 5

Il peggiore in casa Italia; stranamente deconcentrato, non ha mai battuto il suo marcatore diretto. Brutta prestazione. Vediamo di migliorare caro Alessandro, la Croazia non è il Messico!

Hackett – 6.5

Razza canina MASTINO! Difficile consegnare alla persona di Hackett un aggetivo diverso. Difende fortissimo ed è più al centro del gioco Messiniano rispetto al passato.  Diligente!

Datome -6

La forma fisica del capitano è quella ch’è e si vede. Concentrazione e presenza nel rettangolo di gioco non difettano, ma non è fluid0 il suo gioco. Ma ‘O Capitano mio capitano’ citando Whitman è sempre una costante nel gioco di Messina. Puntuale e preciso.

 Cusin – 6

Messina predilige Melli e una SMALL Ball come impostazione di gioco. Per Cusin poco spazio, ma la ‘sua legna’ serve eccome!

Pietro Aradori – 7
Il cagnaccio della Grissin Bon è sempre sul pezzo. Scarsi 22′ in campo, 10 punti, chirurigo dai 6,75 mt con due bombe. Utilissimo!

Poeta -6

Sorpresa delle convocazioni di Ettore Messina; sopresa non lo è più. Solidissimo, difende, 12 minuti di qualità!

 Messina – 9

La sua Italia è una nazionale difficile da affrontare: compatta, coriacea e che fa dell’abnegazione e del sacrificio le sue armi a l di là delle spiccate individualità offensive!

Sempre più garanzia, completiamo l’opera Ettore!

 

( foto Agenzia Ciamillo – Castoria)

 

 

 

 

 

 

 

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author