pregara Casa Euro Taranto-Valle d'Itria Martina

Casa Euro Taranto-Valle d’Itria Martina: è grande derby

Al PalaMazzola sarà grande spettacolo. Coach Leale e coach Russo giocano la partita a parole prima di passare la palla al parquet. “Progetti di basket simili, vincerà il pubblico”

 

Il gran giorno è arrivato. Domenica alle ore 18 al PalaMazzola, Casa Euro Basket Taranto e Valle d’Itria Basket Martina si troveranno di fronte per l’ottava giornata del campionato di Serie B, girone D. Sarà derby-time quindi con la speranza, ma anche la certezza, da parte di entrambe di una bella cornice di pubblico e di uno spettacolo offerto dalle due formazioni che possa far dimenticare il nulla di fatto dello scorso anno quando un problema ai tabelloni e un malinteso con gli arbitri portò alla non disputa della partita.

QUI TARANTO – “Ciò che è successo l’anno scorso non conta nulla, è acqua passata; l’unica cosa che conta è la partita di domenica” sono le parole di coach Leale che tasta il polso del Cus Jonico alla vigilia del match facendo anche un passo indietro sulla sconfitta a testa alta nel turno precedente a Mola: “La partita di Mola ci ha dato la conferma che il gruppo è solido e sempre pronto al sacrificio. Giocare in un campo come Mola, contro una squadra di giocatori esperti e fisicamente più grandi, per metà gara con due under 19 (Bisanti e Conte, ndr), senza il 5 titolare (Tabbi, ndr) e soltanto i 20 min di De Paoli a causa dei 5 falli credo che sia davvero una grande soddisfazione. Abbiamo accarezzato anche la possibilità della vittoria ma così non è stato, pazienza adesso è importante guardare avanti”. C’è Martina di fronte, una squadra che ha messo su un progetto interessante basato su uno zoccolo di argentini ma nel complesso molto giovane. Questa l’idea del tecnico tarantino: “Martina è una delle squadre che mi ha sorpreso di più per il loro inizio di Campionato, è un gruppo davvero interessante con talenti che hanno la possibilità di creare in ogni momento. Sarà l’ennesima partita dura giocata da due squadre che hanno delle somiglianze nel loro progetto e pertanto conterà molto la freddezza nei momenti topici”. Settimana atipica in casa Taranto, Leale spiega perché soffermandosi sulle condizioni di Tabbi, già assente a Mola: “Il rammarico è non essere riuscito a preparare la sfida tutta al Palamazzola a causa del concerto di Claudio Baglioni che ha interdetto la palestra mercoledì e giovedì comunque i ragazzi sono carichi. Tabbi è sotto terapia ed anche questa settimana non si è allenato. Per domenica valuteremo alla fine di concerto con lo staff medico”.

Taranto e Martina arrivano alla partita entrambe con il dente avvelenato dalle recenti sconfitte, a Mola gli ionici e in casa contro Monteroni i martinesi.

QUI MARTINA – In casa Valle d’Itria Basket i ko di fila, complice il calendario, sono diventati 4 dopo l’esaltante inizio con tre vittorie consecutive. Coach Aldo Russo resta sereno: “L’aver trovato le prime tre vittorie ci ha dato grande fiducia, ma allo stesso tempo le altre 4 parlano di match contro squadre di alto rango contro cui abbiamo dimostrato di potercela giocare. Penso che il campionato del nostro girone sia altamente competitivo e nessuna gara è scontata vedi la vittoria di Francavilla a Venafro, siamo soddisfatti del cammino fatto finora siamo partita a fari spenti cercando di costruire un team motivato”. Il tecnico dei blu arancio è galvanizzato in vista di domenica: “L’atmosfera da derby è galvanizzante, mette quel pizzico di agonismo e sana competitività che tutti vogliono avere perché fa sempre piacere vincere, è una partita come le altre contro una buona squadra come Taranto”. Per quanto riguarda il livello raggiunto dalla squadra: “Sono questi i punti su cui dobbiamo lavorare, è un piacere lavorare con questi ragazzi, un gruppo giovane che deve migliorare, col tempo e gli step che necessitano”. Per quanto riguarda la condizione della squadra dice: “Ci stiamo preparando per capire quale sia il modo migliore di giocarla, penso per esperienza che la cornice di pubblica sarà una bella festa. Sarà l’occasione per avere il palazzetto pieno, caldo e frequentato da famiglie ma resta una gara come le altre senza caricare la gara di pressione inutili”.

Giudizi positivi sul Cus Jonico: “Ho visto giocare Taranto dai video, credo che la loro formula di squadra venga prima di ogni altra casa. Credo che Sirakov, Potì e de Paoli sono i leader ma credo a Mola si sia visto la forza del loro gruppo. Sono uno di quelli che guarda alla formula e non ai singoli giocatori. Tutto il lavoro che si sta svolgendo sul settore giovanile a Taranto è importante”.

Sugli spalti del PalaMazzola uno spicchio di arancio sarà colorato dai ragazzi delle giovanili della Virtus Pallacanestro Taranto pronti a spingere i propri fratelli maggiori in una gara importante, snodo cruciale del girone di andata. Palla a due alle ore 18 al PalaMazzola, con ingresso da via Venezia e biglietti (4 euro l’intero, 3 il ridotto) disponibili fino all’inizio della partita. Arbitreranno il match: Matteo Spinelli e Silvia Marziali di Roma.

MEDIA – Aggiornamenti in tempo reale sulla pagina Facebook ufficiale “Cus Jonico Basket Taranto” e sul sito della Lnp con il live e il play-by-play.

 

Luca Fusco ADDETTO STAMPA CASA EURO BASKET TARANTO

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author