Presentazione Pienne-Arzignano

Nelle prime due gare del 2015 il Pienne ha rimediato altrettante sconfitte, ma a preoccupare sono
maggiormente le condizioni fisiche di diversi giocatori biancorossi, alla vigilia di una serie di gare
che potrebbe essere fondamentale per l’obiettivo play-off. La prima vedrà impegnati i biancorossi
domani sera nella gara delle 20:30 al Palacrisafulli, contro il Garcia Moreno Arzignano. I vicentini
occupano il penultimo posto in graduatoria, con due sole vittorie in attivo. Si tratta comunque di una
squadra da non sottovalutare, molto alta e fisica sotto canestro, dove svetta l’ex nazionale azzurro
Camata, centro di 215 centimetri, e con esterni capaci di far male, se trovano la giornata giusta. I
gialloblu allenati da coach Venezia sono reduci da una sconfitta di misura contro la capolista Cento,
quindi quella che aspetta il Pienne sarà una gara da non sottovalutare, viste anche le difficoltà
fisiche degli ultimi giorni. La sa bene la società, che chiama a raccolta i tifosi, invitando i possessori
di abbonamento intero a portare un amico con un solo euro in più.
Le ultime notizie dall’infermeria biancorossa sono comunque positive, nessuno degli infortuni si è
rivelato particolarmente grave. La speranza è di recuperare Varuzza, Palombita e Zambon per la
partita di domani.
Chiediamo a Vittorio Visentin, l’uomo del momento in casa Pienne, di presentarci Arzignano,
squadra da lui già incontrata anche lo scorso anno con Padova:
“Sarà dura, innanzitutto dovremo fare la conta dei sopravvissuti a questo periodo nero di infortuni,
anche perché queste gare ravvicinate non aiutano i recuperi. Arzignano è una squadra con
giocatori enormi sotto canestro, e anche con parecchi punti nelle mani, come Zanotti. Gli esterni
possono fare male, conosco Bordignon, che l’anno scorso giocava a Bassano. E’ play che
assomiglia più ad una guardia, se si gasa può diventare veramente pericoloso. All’andata
vincemmo un po’ a fatica, ma con pieno merito. Eravamo ancora alla ricerca della giusta alchimia,
e ci eravamo presentati in Veneto con alcune assenze. Ne avremo anche domani, ma faremo in
modo da non far rimpiangere chi non sarà della gara.”
Nell’intervallo della gara sarà introdotto nella hall of fame del basket pordenonese Daniele Cecco,
ex Postalmobili e Brindisi.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author