Prima Divisione Toscana: il Bottegone perde anche gara-2 della finale playoff e dice addio alla promozione

FORTE DEI MARMI – BOTTEGONE BASKET 62-46

Bottegone: Cappellini 6, Vettori A., Simoni 3, Simoncini 6, Bottari, Martini 2, Menichini 8, Banchelli 7, Morelli, Manfra 2, Vannacci 12. All.: Capecchi.

Parziali: 18-10, 31-17, 46-33

L’impresa di espugnare Vittoria Apuana non riesce ai ragazzi di coach Andrea Capecchi che così devono lasciare strada a Forte dei Marmi che, dopo due tentativi falliti in finale, centra l’accesso al prossimo campionato di Promozione vincendo la finale playoff per 2-0. Un match strano quello in terra versiliese perché i giovani gialloneri, fin da subito, hanno fatto vedere di avere voglia e carattere per rimettere in piedi la serie. E nel primo quarto il punteggio di 1-10 faceva capire che lo spirito era quello giusto. Lì, però, un fallo non ravvisato dagli arbitri e conseguente canestro annullato a Bottegone ha fatto girare il vento e così Forte dei Marmi si è rimesso in carreggiata, ha chiuso in testa il primo quarto e nel secondo ha blindato la vittoria concedendo le briciole a Bottegone.

Da segnalare, purtroppo, un brutto infortunio al gomito per Lorenzo Simoni che non ha potuto dare il proprio apporto al match ma alla fine Bottegone è uscita a testa altissima dal campo.

«Per essere al primo anno si tratta di una avventura significativa – spiega coach Andrea Capecchi – perché siamo partiti con la semplice idea di far fare esperienza ai ragazzi più giovani che uscivano dall’Under19, escluso Vannacci e Simoni, e alla fine è mancata soltanto la ciliegina sulla torta. Nella finale contro Forte dei Marmi si è vista bene la differenza di esperienza ma va bene così anche se l’infortunio di Simoni ha pesato in gara2. Va anche ricordato che, da marzo in poi, abbiamo dovuto fare i conti con problemi logistici dovuti ai danni alla palestra e non ci siamo quasi mai allenati».

Ma per il tecnico bottegonese è tempo anche dei bilanci personali con l’ammissione che la sua avventura con il basket, per il momento, finisce qua.

«Mi sono divertito molto ad allenare questi ragazzi – prosegue Andrea Capecchi – perché è il gruppo che ho sempre avuto con me a Bottegone, anche prima della parentesi a Montale. Quella di Forte dei Marmi è stata la mia ultima partita con questa società ed in generale: lascio perché mi trasferisco in altra città ed anche per motivi familiari, però vorrei ringraziare tutta la società per il lavoro svolto in tutti questi anni».

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author