Prima sconfitta in campionato per Gesam Gas&Luce

Prima sconfitta in campionato per la Gesam Gas&Luce, dopo una battaglia incredibile. Doveva succedere, forse, prima o poi, ma Lucca nemmeno in questa occasione si è vista battuta prima del quarantesimo. Le biancorosse, con Dotto non al 100% e Pedersen per tre quarti con una mano quasi inutilizzabile, hanno messo sul parquet una grinta ed un cuore senza pari, nonostante si trovassero di fronte una Passalacqua Ragusa a tratti devastante, con giocatrici molto più esperte, fisiche e di un talento indescrivibile, sicure protagoniste per la conquista dello scudetto. Finisce con il punteggio di 73 a 67 una bella partita, intensa, in cui il pubblico lucchese non ha mai mancato di farsi sentire. Lo spettacolo è stato memorabile e Gesam Gas&Luce ha tutta l’intenzione di rifarsi martedì prossimo, quando a Lucca arriverà il Geas Sesto San Giovanni.

Partenza fulminea di Ragusa che nei primi minuti non sbaglia nulla. Little e Brunson sono devastanti, la zona press efficace e il punteggio segna 14-4 dopo quattro di gioco. Lucca è un po’ contratta e non riesce a muovere lo score, poi Pedersen, Wojta e Crippa propiziano una rimonta fra il boato del pubblico e a fine quarto il tabellone recita 26-20 per le ospiti. Ritmo alto anche nella seconda frazione, con le biancoverdi molto intense in tutte le parti del campo e con una Consolini (sarà il fattore determinante a fine gara) che dalla distanza punisce Lucca per due volte. Gesam tiene comunque botta con tanta grinta (Pedersen fuori tre minuti per infortunio alla mano destra), ma è Ragusa con spietata freddezza a chiudere a +11 a metà gara, 46-35 (biancoverdi con il 73% da due, il 63% totale).

Nella ripresa Lucca ci crede e torna a -7 con una stoica Pedersen, una imperiosa Wojta e Dotto (tripla); dall’altra parte Gonzalez e Little riportano lo score a +11 a tre dal termine, ma le biancorosse rispondono con un gioco da tre di Wojta, prima che Micovic dalla linea dei tre punti piazzi allo scadere la bomba del +8, 61-53. Ultimo quarto di fuoco. Le due squadre avanzano con molta tensione, entrambe sentono la fatica, poi Harmon con sei punti consecutivi fa tremare il Palazzetto e lo score (67-63), Consolini risponde con quattro punti consecutivi a 45 secondi dalla fine, ma Harmon non molla, ruba palla e riporta a -4 Lucca. Il pubblico prova a dare l’ultima spinta alle biancorosse, ma a 13 secondi dal termine Consolini dalla lunetta mette la parola fine all’incontro. Ragusa adesso raggiunge Lucca in classifica, ma risulta avanti per scontri diretti.

Una partita combattuta, in cui loro grazie alle alte percentuali ci hanno tolto un po’ di fiducia – dichiara coach Diamanti -. Ragusa ha giocato alla grande, ma credo che potevamo anche vincere, perchè nella seconda parte di gara siamo stati più incisivi, abbiamo tirato di più e sbagliato anche qualche conclusione semplice. Nelle condizioni in cui eravamo è stata una verifica importante, perchè la squadra ha reagito con il giusto atteggiamento”.

Il tabellino:

Gesam Gas&Luce-Passalacqua Ragusa: 67-73 (20-26; 35-46; 53-61)

LUCCA: Viale ne, Diene ne, Templari , Dotto 8, Wojta 22, Reggiani 2, Harmon 17, Crippa 6, Gaeta ne, Mandroni ne, Pedersen 12, Gatti . All. Diamanti

RAGUSA: Consolini 18, Gorini 3, Valerio , Erkic 2, Ngo Ndjock ne, Gonzalez 13, Nadalin 4, Little 14, Brunson 12, Micovic 7. All. Molino.

Arbitri: Bonfante Luca (VI), Wassermann Stefano (PN), Gagno Gabriele (TV)

Note: uscita per cinque falli Micovic al minuto 39:30.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author