Primo derby amaro per l'Amatori Pescara

Il primo derby della stagione non sorride all’Amatori Pescara, che cade sul parquet del PalaBCC di Vasto interrompendo a quota due la serie di vittorie consecutive. 70-64 il risultato finale di un match particolarmente infuocato (tre espulsi a fine partita), che il quintetto pescarese ha comandato anche in doppia cifra, prima di incassare un decisivo 24-8 nell’ultimo quarto.

Pescara inizia forte il match, con le iniziative di Polonara e Di Donato che consentono agli ospiti di portarsi subito avanti sul 4-10. Di Tizio prova a scuotere i suoi con una bomba, ma è ancora un incontenibile Di Donato (12 punti nel parziale d’apertura, con 4 rimbalzi d’attacco) con tre canestri consecutivi a regalare il +13 all’Amatori. La BCC è imprecisa dalla lunga distanza, ma sfruttando le iniziative di Brighi riesce a ricucire parzialmente il gap a fine primo quarto sul 15-24.
L’inizio di secondo parziale vede i due allenatori attingere dalle rispettive panchine, con i primi canestri del quarto che portano la firma di Cordici e Di Fonzo. L’Amatori spreca diverse occasioni in lunetta: da un antisportivo su Di Pierro ed un tecnico a coach Luise gli ospiti ricavano un solo punto, ma volano comunque a +13 grazie alla tripla di Rajola, con la BCC già alle prese con una difficile situazione-falli. Con un parziale di 13-1 ispirato soprattutto da Di Tizio, i padroni di casa si rimettono completamente in carreggiata, prima del secondo tecnico sanzionato a coach Luise che sancisce l’espulsione del tecnico casertano: il clima si surriscalda, e pochi istanti più tardi una scaramuccia tra Ierbs e Pepe sancisce la fine del match anche per il capitano vastese. Jovancic si carica i suoi sulle spalle (10 punti all’intervallo, migliore dei suoi assieme a Di Tizio), e replicando alle iniziative di Pepe consente a Vasto di chiudere avanti 38-37 all’intervallo lungo.
Il secondo tempo comincia nel migliore dei modi per Pescara: parziale di 0-7 con i canestri di Pepe, Di Donato e De Vincenzo, chiuso dalla tripla di Grassi che regala ossigeno ai suoi per il -3. Il secondo fallo tecnico comminato a Pepe vale l’espulsione anche per la guardia pescarese, ma l’Amatori tenta comunque l’allungo con Polonara e Di Donato producendo un break di 0-7, ed alzando l’intensità difensiva in maniera consistente (2/12 dal campo e 2 palle perse per Vasto nel terzo periodo). Brighi dà respiro ai suoi, ma una tripla di Rajola vale il vantaggio in doppia cifra (46-56) per Pescara alla terza sirena.
Vasto inizia l’ultimo quarto con quattro punti consecutivi di Cordici, che riporta i suoi a -8 dopo il canestro di Polonara. La gara si fa ancor più spigolosa, con tanti falli e viaggi in lunetta su entrambi i fronti: Di Tizio termina la sua partita avendo commesso la quinta penalità, ma uno scatenato Jovancic continua a martellare la retina ospite per il 55-59 con quattro minuti sul cronometro. Ancora Cordici (preziosissimo il lungo siciliano per la BCC, nell’ultimo quarto) per il -2, e l’ennesima tripla dell’ex giocatore di Fondi vale il sorpasso vastese concludendo un parziale di 8-0, e costringendo la panchina ospite al time-out. Rientrati sul parquet Vasto continua il proprio momento di grazia, con il primo fondamentale canestro targato Di Pierro: 63-59 a 70 secondi dalla fine. Rajola si guadagna e trasforma tre liberi ridando fiato ad un attacco ospite in chiara difficoltà (3 punti nei primi 9 minuti del quarto), ma le successive conclusioni dalla distanza di Pescara non trovano il bersaglio, e con i sigilli dalla lunetta di Di Pierro e Cordici i padroni di casa si aggiudicano il match per 70-64.
L’Amatori rimane dunque a quattro punti in classifica dopo altrettante giornate di campionato, e si prepara a ricevere la visita di Martina Franca nel prossimo turno, previsto per domenica 25 ottobre alle 18:00 sul parquet del PalaElettra.
A seguire tabellini e le dichiarazioni post-gara.
BCC VASTO-AMATORI PESCARA 70-64 (15-24; 38-37; 46-56)
VASTO: Grassi 7, Di Tizio 10, Jovancic 22, Casettari 4, Brighi 10, Di Pierro 8, Marino, Ierbs, Pace, Cordici 9. Coach: Luise.
PESCARA: Pepe 9, Rajola 15, Di Donato 14, Polonara 16, Mar.Timperi 3, De Vincenzo 4, Di Fonzo 3, Bini, Tabbi, Mat.Timperi ne. Coach: Salvemini.
LE VOCI DEL DOPO-PARTITA
Carlo Di Fabio, presidente Amatori Pescara: “Seconda sconfitta e secondo regalo, questa volta ancor più grave perchè avvenuto contro una squadra nettamente inferiore alla nostra. Ci sono due giocatori che vagano per il campo, e non è la prima volta: se non faccio i nomi è per pietà, non certo timore. Mi aspetto una totale assunzione di responsabilità dallo staff in settimana. Da oggi, tutti si sentano sotto osservazione”.
Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author