Prodigio Action Now!, in 3 minuti ribalta e vince una gara memorabile

L’Action Now! si aggiudica una gara folle ed incredibile, una partita che ha offerto dei clamorosi ribaltamenti di stati d’animo e che alla fine ha sorriso al team di coach Centrone, che ha avuto il merito di non mollare neppure quando ormai tutto sembrava irrimediabilmente compromesso. Un successo preziosissimo, che lascia l’Action Now! nelle zone alte della classifica e consente di chiudere al meglio un 2016 davvero straordinario per le emozioni che ha regalato ai tantissimi appassionati di basket monopolitani.
La cronaca dell’incontro parte dal migliore quarto che l’Action Now! abbia disputato in stagione. I ragazzi locali partono con un carico di energia e motivazione strepitoso e confezionano 10 minuti di basket aggressivo, veloce e spettacolare, realizzando ben 36 punti e dominando letteralmente i malcapitati avversari. Un Matteo Annese determinato come non mai tira senza sbagliare un colpo, imitato da un Gibbs ispirato. Hamilton devasta il canestro ospite con due schiacciate, Calabretto vola in contropiede e Liaci annulla il temutissimo Samojlovic: pubblico in visibilio e 23 punti di vantaggio che sembrano garanzia e preludio di una tranquilla serata prenatalizia (36 – 13). Ma la pallacanestro è sport imprevedibile ed in poche battute succede quello che non ti aspetti: Hamilton incappa in 3 falli e deve lasciare il campo, l’ottimo U.S.A. del Cerignola Pwono diventa così inarrestabile e guida una rimonta pazzesca, che quasi si completa sul finire del 2° quarto (33 – 12 per Cerignola il clamoroso parziale). Dopo l’intervallo lungo l’inerzia è ormai tutta nelle mani degli ospiti, che sapientemente ruotati da coach Giovanni Gesmundo prendono il comando delle operazioni, approfittando del nervosismo che inizia a serpeggiare nelle fila dell’Action Now!, anche per i falli che vanno a penalizzare Hamilton e Gibbs, giocatori che in genere sanno gestirsi e non devono fare i conti con questo tipo di problema. Cerignola mette le mani sulla partita nell’ultimo parziale, guadagnando un +10 a 3 minuti e mezzo dalla fine che sembra già una sentenza. Ma il cuore dell’Action Now! 2016 – 2017 è immenso e la reazione del team di casa è di pura voglia, nasce dal rifiuto di una sconfitta che sembrava ormai scritta. E’ Gibbs ad accendere la miccia con un gioco da 4 punti che porta l’Action Now! a – 6. Rimonta perfezionata e completata in pochi possessi, tra l’entusiasmo del pubblico della Melvin Jones, che saluta con un autentico boato la tripla di Vuk Lazic che sigla il sorpasso (82 – 80). Recuperata la palla sul successivo attacco del Cerignola, Monopoli non può tenerla fino alla fine e sbaglia un tiro decisivo, ma è Sabino Calabretto a confezionare una delle giocate decisive, arrampicandosi in cielo per strappare il rimbalzo più importante della serata. Gibbs è glaciale dalla lunetta, siglando l’84 – 80 che manda l’Action Now! ed i suoi tifosi in paradiso, mentre Justin Hamilton completa il lavoro per l’86 – 80 finale di una vittoria davvero memorabile.
ACTION NOW! MONOPOLI – ECODAUNIA OLIMPICA CERIGNOLA 86 – 80
(36 – 13; 48 – 46; 62 – 67)
ACTION NOW MONOPOLI: Stomeo 1, Gibbs 25, Liaci 3, Gentile n.e., Annese 20, Calabretto 8, Barnaba, Mitrotti, Hamilton 18, Lazic 11. All. Centrone

ECODAUNIA OLIMPICA CERIGNOLA: Pwono 28, Samojlovic 15, Alvisi 8, Morresi 7, Mazzilli 8, Falcone 6, Malpede 4, Cipri 4, Boiardi, Torlontano n.e.. Coach: Gesmundo
ARBITRI: Galluzzo e Marseglia

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author