PSA Modena: i risultati delle giovanili

U15 elite

Francia Pall. – PSA Modena 65 – 59 (14-16; 34-34; 54-40; 65-59)

Francia: Lanzarini 2; Minerva; Malenotti; Pirli 5; Balducci 5; Tosto 8; Vivarelli 12; Behzadi 4; Priori 2; Venturelli 12; Gotti 16; Tubertini; all. Galli

PSA: Sturiale; De Feo; Ekwueme 15; Naletto 11; Pavesi 8; Silvestri; Zanti 6; Fortini 5; Pifferi 10; Serra 4; all. Pulvirenti

Zola Predosa – Ha di che rammaricarsi la PSA che a Zola si vede sfumare tra le mani una vittoria certamente alla sua portata. Avvio in perfetto equilibrio, nessuna delle due squadre riesce a scappare via, i vantaggi non vanno mai oltre il doppio possesso, + 2 per Modena dopo i primi 10’ e perfetta parità alla pausa lunga. Purtroppo al rientro in campo la PSA sonnecchia troppo, Zola invece si accorge di poter assestare il colpo del ko e ci prova con tutte le sue forze, il trio Vivarelli, Venturelli e Gotti mettono distanza tra loro e la PSA che con la miseria di soli 6 punti a referto nel terzo quarto sprofonda fino al – 14. L’impresa è titanica ma i ragazzi di coach Pulvirenti riprendono a giocare e ci provano con convinzione, ma il tempo è troppo poco, Ekwueme, Naletto e Pifferi producono gli ultimi sforzi nel tentativo di riagganciare i padroni di casa, ma la rimonta si ferma sul – 6 e la vittoria va con merito ai bolognesi.

U15 elite

PSA Modena – S.G. Fortitudo 73 – 43 (25-10; 34-25; 47-33; 73-43)

PSA: Sturiale; De Feo 2; Ekwueme 10; Naletto; Scaringella 5; Pavesi 4; Silvestri 6; Zanti; Serri; Fortini 27; Pifferi 12; Serra 7; all. Pulvirenti

Fortitudo: Perrone 4; Baravelli1; Dragoi 8; Piancastelli 13; Almario 2; Cobianchi; Lancerotto 2; Tabellini 1; Gambardella; Parenti 6; David 4; Cabassi 2; all. Lolli

Modena – Pronto riscatto della PSA Modena che dopo la sconfitta di misura a Zola, si sbarazza con autorevolezza della Fortitudo Bologna in una gara dove il risultato non è stato mai in discussione. Avvio deciso dei modenesi che mettono subito in chiaro chi comanda, Fortini è scatenato e il primo parziale di + 15 non lascia dubito ai presenti. Ma la Fortitudo non ci stà a prenderle dai modenesi, e la reazione non tarda ad arrivare, la seconda frazione è tutta degli ospiti che tornano sotto la doppia cifra di svantaggio. Dopo la pausa di metà gara, la PSA riprende in mano le redini del gioco, riporta i bolognesi a – 14 e nell’ultima frazione di gioco spazza via ogni residua speranza della Fortitudo chiudendo il match sul 73 a 43 a proprio favore.

U14 femm.

Basket Cavezzo – PSA Modena 78 – 23 (23-6; 45-9; 63-11; 78-23)

Cavezzo: Bergamini 7; Bassoli 13; Berra 16; Bertarelli 12; Balboni 2; Gigli; Ghelli 6; Paltrinieri 2; Bignardi 6; Malavasi 2; Finetti 8; Del Carlo 2; all. Ganzerli

PSA: Silvestri; Ronchetti 3; Klouz; Pezone; Liucci 2; Genovese 2; Meriacri 13; Mercadante 3; all. Vassalli

Cavezzo – Modenasi presenta a Cavezzo a ranghi ridottissimi, infortuni ed impegni vari hanno decimato le ragazze dell’under 14 della PSA. Cavezzo forte della sua tradizione nella pallacanestro femminile parte con il piglio e l’autorevolezza giusta, e per le modenesi la strada si fa subito complicata. Le scarse rotazioni dalla panchina chiedono uno sforzo extra per le arancioni che non si tirano certamente indietro, ma il divario tra le due squadre è ancora tanto ed il punteggio lievita fino al 78 a 23 finale.

U13 elite

Futurvirtus – PSA Modena 104 – 40 (29-7; 55-13; 86-19; 104-40)

Virtus: Tabellini 10; Ferdeghini 15; Albonetti 9; Berti 7; Ansaloni 1; Anesa 4; Minelli 7; Nanni 3; Piras 2; Salsini 6; Galli 19; Barbieri 21;

PSA: Di Giuseppe 6; Bardini 4; Bozzali 2; Buso 5; Candini 2, Ilao 4; Iulli 1; Liccardi 3; Luppi 7; Marino 1; Marra 3; Valli 2; all. Solaroli.

Bologna – Troppo impari il confronto della PSA Modena con la corazzata della Virtus Bologna, i modenesi partono contratti e troppo intimoriti dagli avversari che in avvio dilagano lasciando a secco Modena, 22 a 0 dopo 6’. Coach Solaroli soende subito i due time out per provare a ridestare i suoi ragazzi, e finalmente qualcosa ottiene, negli ultimi 4’ della prima frazione il parziale è a favore dei modenesi anche se di una sola lunghezza, 7 a 6. La Virtus però non si lascia spaventare e continua a macinare gioco, ma con il passare del tempo la PSA pian piano si sblocca e nel finale spara tutto quello che ha, tanto da aggiudicarsi l’ultimo periodo del match.

U13 reg

Nazareno Carpi – PSA Modena 75 – 18 (17-2; 31-7; 55-9; 75-18)

Carpi: Benati 4; Bernini 6; Bertollo 6; Zanzanelli 6; Damaam 11; Ganzerli; Grasso 6; Baraldi 16; Prampalini 10; Rimauro 10; all . Ghirimoldi

PSA: Arletti 2; Balletta; Baraldi; Diop; Khaliki 7; Meschiari; Muzzioli; Meriacri 5; Pascali; Ramponi 2; Liucci 2; all. Vassalli.

Carpi – Ancora una sconfitta per l’under 13 della PSA, ma nonostante il punteggio finale i modenesi hanno mostrato qualche progresso in campo. I carpigiani sono di stazza e livello superiore, Modena però non si è tirata mai indietro provando a contrastare con tutte le sue forze le giocate del Nazareno. C’è ancora molto lavoro da fare ma se l’atteggiamento è questo certamente nel corso della stagione arriveranno anche risultati positivi.

Esordienti

Basket Correggio – PSA Modena 39 – 38

Correggio: Setti; Bacci; Guardasoni; Nicolini; Pellacani; Soragni; Martignoli; Vezzani; Ascari; Vezzani; istr. Santini

PSA: Bartoli; Colombrino; Ekwueme; Fiorenza; Liccardi; Paletti; Purboo; Rahova; Rebecchi; Sturiale; Pascucci; Govi; istr. Liccardi

Correggio – La PSA spreca nel finale tutto quanto di buono aveva costruito nel match perdendo la sfida con una diretta rivale. E dire che la partenza era di quelle da strabuzzarsi gli occhi, i modenesi infatti schiacciavano i reggiani nella propria metà campo con una difesa press asfissiante, solo i frequenti errori al tiro non hanno permesso alla PSA di scavare un divario che di fatto avrebbe chiuso il match. I padroni di casa pian piano prendevano coraggio, e con grande merito non mollavano mai l’osso, restando aggrappati al match. Modena invece con eccessiva sicurezza abbassava la guardia e nell’ultimo quarto tirava i remi in barca troppo presto, i reggiani ne approfittavano alzando il ritmo e recuperando punti su punti e proprio nei pressi della sirena finale accadeva quello che nessuno si poteva immaginare, Correggio infatti trova la forza ed i canestri necessari per il sorpasso, agguantando così una vittoria che sembrava lontanissima.

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author