PSA Sant'Antimo, Sorrentino: "Formia avversario ostico. Noi dobbiamo fare la nostra partita"

Dopo una settimana di sosta dovuta all’emergenza Coronavirus, riprende anche se a porte chiuse il campionato di Serie B nazionale. E nel Girone D riprende esattamente da dove si era interrotto, e cioè dalla 24^ giornata che vedrà la nostra PSA sfidare, sul parquet del PalaPuca , il Formia Basketball in un vero e proprio derby tra neopromosse. Si gioca domani alle 18,  all’andata finì 65-80, vittoria netta per la Geko trascinata da un Carnovali da 29 punti realizzati con appena 14 tiri e da un Matrone da 19 punti, 8 rimbalzi e 5 stoppate.

Qui Geko – Rinviato ancora  il rientro di Giovanni Gambarota, la PSA si presenterà alla palla a due nelle stesse condizioni in cui ha espugnato Avellino due settimane orsono. La sosta forzata ha dato la possibilità agli acciaccati di lungo corso, Provenzani e capitan Luongo, di recuperare anche se il gruppo ha comunque lavorato con continuità ed intensità. “Il coach è stato bravo a mantenere alta la concentrazione di tutti – dice Gennaro Sorrentino, playmaker della Geko – e quindi in quelli che sono stati comunque giorni particolari, strani, siamo riusciti ad allenarci bene. Questo gruppo ha faticato tanto per conquistare la posizione che occupa in classifica e ora vuole tenersela stretta, e lo dico io che sono l’ultimo arrivato, figuriamoci i ragazzi che sono qui da agosto. Formia? Avversario tosto, che se le sta giocando tutte e che può ancora evitare i playout, ma  siamo al rush finale, e tutti hanno qualcosa da giocarsi e di partite semplici non ce ne saranno più. Noi dovremo fare la nostra gara come abbiamo fatto ad Avellino, essere aggressivi e selezionare le scelte migliori in attacco, perché questi punti sono importantissimi. Spiace non avere il pubblico, ci mancherà il loro sostegno e comunque giocare a porte chiuse è sempre brutto, estraniante”.

L’Avversaria – Radici comuni dicevamo per Formia e Sant’Antimo, entrambe matricole in questo campionato di Serie B, ma a 7 giornate dalla fine si ritrovano impegnate su percorsi diversi e soprattutto con traguardi diversi. Se infatti la Geko con 26 punti è in corsa per un piazzamento playoff, i pontini sono in piena zona playout con 14 punti, gli stessi di Stella Azzurra e Cassino con cui hanno perso, al supplementare, l’ultima partita giocata. Squadra da prendere con le molle comunque quella allenata da coach Lico,  che ha costruito attorno al bomber Longobardi (capocannoniere del campionato l’anno scorso con Scauri, 17.5 punti di media quest’anno) una squadra equilibrata che lotta su ogni pallone. Con Longobardi vanno in doppia cifra in 3, la guardia Gentili, l’ala Porfido e il pivot Matteo Botteghi, ma i riflettori vanno puntati anche sulla coppia di playmaker formata dal veterano Coronini (7 punti e 4.7 assist) e dal giovane Luigi Cimminella, velocità e faccia tosta (8.4 punti e 1.6 recuperi). Occhio anche all’esterno Melchiorri, arrivato a dicembre, e al giovane lungo Babacar, preso da Salerno la scorsa settimana.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa PSA Sant’Antimo.

Commenta
(Visited 52 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.