Pu.Ma. Trading Taranto, serata amarissima a Monteroni (66-43). Indecoroso finale con irruzione di un gruppo di teppisti

Il Cus Jonico perde lo scontro diretto in coda con la Quarta Caffè ultima in classifica che va a -2 e ribalta la differenza canestri col match di andata. Indecoroso finale con un gruppo di teppisti che ha fatto irruzione nel palazzetto

 

QUARTA CAFFE’ MONTERONI – PU.MA. TRADING TARANTO 66-43

Quarta Caffè NP Monteroni: Leucci 5, Ingrosso 11, Balic 11, Zanotti 20, Mavric 6, Calasso 7, Paiano 6, Martina. All.: Valli.

Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Fioravanti 7, Azzaro 4, Pancallo ne, Enhie 2, Procacci 5, Ciampaglia, Veccari, Sacchetti 6, Laquintana 9, Chiacig 10. All: Putignano.

Parziali: 16-15, 24-24, 40-34; Arbitri: Daniele Valleriani di Ferentino (FR) e Lorenzo Lupelli di Aprilia (LT). Note: partita sospesa a 40” dalla fine per invasione da parte di un gruppo di teppisti non ben identificati.

 

Battuti e “mazziati”. Non è semplice ironia quella che accompagna la sconfitta della Pu.Ma. Trading Taranto nel turno infrasettimanale valido come 26° giornata del campionato di Serie B, girone D. Il Cus Jonico è stato sconfitto pesantemente 66-43 dalla Quarta Caffè Monteroni nello scontro diretto tra cenerentole del girone con i salentini che dimezzano a soli due punti il ritardo dai rossoblu che vedono ribaltato anche il +9 maturato nel match di andata. Situazione che li espone ora al rischio retrocessione diretta in caso di arrivo a pari punti con la Nuova Pallacanestro.

Da registrare però un increscioso atto di violenza che si è verificato negli ultimi istanti di gioco quando un gruppo di teppisti incappucciati, non riconducibili al basket, è entrato nel Palazzetto degli Ulivi assalendo lo sparuto gruppo di tifosi rossoblu presenti sugli spalti, reo di qualche coro di troppo filocalcistico, per poi dileguarsi. La partita poi è ripresa ugualmente per concludersi tra il disappunto e lo spavento generale anche dei tifosi casalinghi.

Per quanto riguarda la cronaca della partita, coach Putignano conferma 4/5 dello starting five delle ultime partite con Veccari novità al fianco di Procacci, Laquintana, Azzaro, Chiacig. Dall’altra parte coach Valli sceglie Leucci, Balic, Zanotti, Ingrosso e Paiano.

Proprio quest’ultimo apre le danze per un inizio tutto salentino, 7-0 di break firmato anche da Leucci e Zanotti. A suonare la sveglia in casa Cus ci pensa la tripla di Laquintana, Azzaro dimezza il gap, 9-5 al 4’. Si segna col contagocce, Chiacig trova la via del canestro, idem Zanotti e Paiano; i liberi di Azzaro per il 13-9 al 6’. La tripla di Leucci vale il nuovo +7 della NP. Putignano allora getta nella mischia Fioravanti che lo ripaga con 3 punti preziosi in chiusura di quarto dove il piazzato di Procacci vale il -1 sulla sirena, 16-15.

Secondo quarto da mani fredde, gelate. Lo 0-0 resiste per oltre 2’ poi si accende la Pu.Ma. Trading che restituisce lo 0-7 di break: tripla di Sacchetti che vale il sorpasso rossoblu, rimpinguato da Chiacig e Laquintana per il 16-22 che resiste oltre metà quarto così come il canestro cussino inviolato. È Calasso a rompere l’incantesimo ed è Taranto a incepparsi in attacco per il resto del quarto che vede andare a segno Calasso con una tripla e Balic per il pari a quota 24 che porta agli spogliatoi.

Dopo l’intervallo è Chiacig a portare avanti il Cus Jonico con 4 punti in fila, Monteroni risponde colpo su colpo con Calasso e Zanotti, 28-28 al 24’. Di inerzia Monteroni sorpassa a allunga con Balic e Ingrosso per il 32-28 al 26’ che costringe coach Putignano al time out. La musica però non sembra cambiare, ancora Zanotti per il +6 dei padroni di casa subito attutito dal canestro di Enihe. Monteroni però resta in controllo, con Ingrosso e Zanotti che segnano il 40-31 nuovo massimo vantaggio dei salentini. La tripla di Laquintana in chiusura di terzo quarto tiene accese le speranze cussine sul 40-34.

Speranze spente in avvio di ultimo quarto dal triplo canestro gialloblu firmato Zanotti, Calasso e Mavric per il +12 che mette in ghiaccio la partita. Si continua però a lottare per la differenza canestri nello scontro diretto. Ossigeno per i rossoblu arriva dal 5-0 di break firmato da Chiacig e dalla tripla di Sacchetti che sul -7 a 6’ minuti dalla fine riaprono anche la partita. Poi botta e risposta a suon di canestri tra Fioravanti e Mavric ma a spaccare la partita ci pensa la tripla di Ingrosso a cui seguono i tiro a segno di Balic e Zanotti con Monteroni che torna a +14 a 3’ dalla fine. Taranto esce, anche mentalmente dalla partita, ed è un assolo di Monteroni interrotto, a pochi istanti dalla sirena finale, dal parapiglia di cui sopra.

Domenica intanto Cus Jonico di nuovo in trasferta a Matera con un penultimo posto da difendere a denti stretti, ora come ora, i playout sono diventati un obiettivo da centrare.

IL CUS JONICO SUI MEDIA – La partita Monteroni-Pu.Ma.Trading TA verrà trasmessa in differita giovedì alle 22 su Canale 85.

 

 

fonte: ufficio stampa Pu.Ma. Trading Basket Taranto & Virtus Taranto

 

Commenta
(Visited 136 times, 1 visits today)

About The Author