Raggisolaris da sogno, battuta Cecina con una grande prestazione

Raggisolaris 78
GR Service 68
(17-18; 33-34; 55-43)

FAENZA: Dal Fiume 2, Boero 6, Castellari 1, Silimbani 6, Benedetti a10, Casadei 10, Penserini 15, Iattoni 17, Pini, Zambrini 4. All.: Regazzi.
CECINA: Fratto 12, Toscano 6, Favilli 4, Zaccariello 2, Del Testa 4, Dell’Agnello 2, Gambolati 2, Caroti 15, Bruni 16, Medizza 5. All.: Campanella.
ARBITRI: Barbiero di Milano – Spinello di Marnate (VA)

Apoteosi Raggisolaris. Con una prestazione incredibile, la migliore casalinga in stagione, Faenza batte Cecina, seconda forza del campionato, dando una grandissima prova di forza e carattere. L’innesto di Iattoni nel motore (17 punti per lui all’esordio) ha permesso a coach Regazzi di avere una macchina perfetta che viaggia a mille all’ora per tutto il match, toccando l’apice nel terzo periodo con un break di 16-0 con cui mette la prima ipoteca sul match, poi è stata la voglia di vincere a fare la differenza.

Sin dalle prime azioni si vede che i Raggisolaris hanno grandi stimoli e soprattutto dal lato difensivo la squadra è impeccabile giocando un primo quarto all’insegna dell’equilibrio. La GR Service approfitta però del primo calo di tensione degli avversari affidandosi a Bruni, che ad inizio secondo periodo con 7 punti filati fa volare i suoi sul 28-21. Faenza non ci sta e con un break firmato da Penserini arriva sul 28-30, e sotto di una sola lunghezza all’intervallo: 33-34. Il terzo quarto è da applausi. Fratto dopo ventiquattro secondi segna la tripla del 37-33, poi per oltre sette minuti Cecina non trova la via del canestro per merito della difesa manfreda e della pressione che offuscano le idee ai toscani. Faenza invece segna, eccome se segna…. Iattoni con sette punti filati suona la carica con Boero che mette poi il punto esclamativo sul break di 16-0 che vale il 49-37. Cecina trova il primo punto con Caroti e prova a reagire, ma i Raggisolaris non mollano e continuano a mantenere il vantaggio in doppia cifra. Soltanto nel finale la lucidità viene meno e la stanchezza si fa sentire: Cecina ne approfitta portandosi sotto 63-69 con una tripla di Bruni a 1’30” dalla fine. La difesa romagnola continua a fare la differenza, poi nell’ultimo minuto la GR Service si affida al fallo sistematico, ma Faenza piazza un 6/6 dalla lunetta (quattro liberi di Iattoni e due di Benedetti) e chiude i conti facendo esplodere di gioia il PalaCattani.

Nel prossimo turno i Raggisolaris saranno impegnati in casa della Dulca Santarcangelo sabato 13 febbraio alle 21, poi avranno due incontri casalinghi consecutivi. Mercoledì 17 alle 20.30 contro la Gioiellerie Fabiani Monsummano e domenica 21 alle 18 contro la NTS Rimini.


Luca Del Favero

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author