Raggisolaris Faenza, in arrivo il giovane Aromando dall'Olimpia Milano

 Raggisolaris Faenza, in arrivo Aromando

Dall’Olimpia Milano ai Raggisolaris Faenza passando per Bernareggio. E’ questo il percorso sportivo di Simone Aromando, terzo under della Rekico 2017/18, pronto a debuttare in serie B con la casacca manfreda. Nell’ultima stagione l’ala classe 1997 è stata protagonista nel campionato di C Gold lombarda con Bernareggio conquistando la promozione in serie B, formazione che affronterà da avversario nei prossimi mesi. Molto positiva anche l’annata con l’Olimpia dove si è diviso tra DNG (Under 20) e prima squadra. Con il gruppo di coach Repesa ha sostenuto il ritiro estivo e si è allenato molte volte durante l’annata sportiva, entrando anche nei 12 in panchina nella trasferta di Pistoia.

La carriera

Aromando è nato a Monza il 2 settembre 1997 e prima di abbracciare la pallacanestro ha giocato a calcio con ottimi risultati visto che è stato portiere nelle giovanili della Pro Sesto e ed è stato ad un passo dall’Inter. A 13 anni nasce l’amore con la palla a spicchi e questa nuova avventura parte dal settore giovanile del Basket Villa Santa. Dopo qualche anno in terra brianzola passa a Bernareggio e all’Aurora Desio con cui disputa il campionato DNG dividendosi con la Virtus Meda in serie D. Nell’estate del 2015 compie il grande salto andando all’Olimpia Milano, società che lo schiera per due stagioni nella squadra di DNG (2015/16 e 2016/17) mandandolo anche in prestito a Bernareggio con cui lo scorso maggio ha vinto la serie C Gold chiudendo il campionato con 6.93 punti di media in 19 minuti.

Le prime parole di Aromando

“L’opportunità di Faenza è nata quasi per caso – spiega Aromando – e sono stato io a volerla fortemente. Per la mia prima volta in serie B cercavo una società dove crescere e maturare e i Raggisolaris mi sono sembrati la migliore, visto anche il percorso che ha fatto Alessio Donadoni ora alla Virtus Roma in A2. Ne ho parlato con il mio procuratore e in poco tempo è nata e si è chiusa la trattativa. Conosco bene coach Regazzi, perché viene nel mio stesso stabilimento balneare a Cervia, e parlando con lui ho capito quanto la società lavori bene e anche i risultati delle ultime stagioni lo dimostrano.

Dal lato personale cercherò di dare il massimo per ritagliarmi il mio spazio in un gruppo di giocatori davvero forte e in allenamento lavorerò duramente per farmi trovare pronto. Con l’Olimpia tra pesi e allenamenti stavamo in palestra quasi tutto il giorno e sono convinto che quella cultura del lavoro sarà fondamentale nella mia carriera. Non nascondo di non vedere l’ora di giocare contro Bernareggio, perché sono molto legato a quella piazza e sarà emozionante”.

Anche il general manager Andrea Baccarini è convinto che Aromando si farà valere.

“E’ da qualche anno che seguivo Simone qua in Romagna dove trascorre le vacanze estive – racconta il dirigente – e nelle ultime settimane l’ho visto molto cresciuto e così è nata questa opportunità in una annata che per lui sarà fondamentale, perché sarà la prima in cui non militerà nelle giovanili e in cui giocherà lontano da casa.

Atleticamente ha doti fuori dal comune per la sua età e le ha già mostrate, soprattutto a Bernareggio dove ha vinto il campionato. Con lui completiamo il reparto under con un giocatore di grandi qualità e ora tocca a Simone trovare il proprio spazio, ma l’ho visto molto motivato e sono convinto che si farà valere”

Ufficio stampa Faenza

Commenta
(Visited 70 times, 1 visits today)

About The Author