Raggisolaris Faenza, derby di fuoco in casa della capolista Forlì

Terzo e ultimo derby in soli dodici giorni per i Raggisolaris, impegnati sabato 27 febbraio alle 21.15 in casa della capolista Unieuro Forlì. Un match molto complicato per Faenza, ma la spinta dei tanti tifosi manfredi che saranno sugli spalti del PalaFiera renderà il match meno in salita. Ancora una volta i Raggisolaris si presenteranno a ranghi completi e intenzionati a giocare una partita di grande livello per cancellare il passo falso commesso contro Rimini nell’ultimo turno di campionato.

 

L’AVVERSARIO Sono i numeri a parlare per l’Unieuro, prima della classe con 20 vittorie ottenute in 23 gare. L’obiettivo della società del resto è piuttosto chiaro sin dalla scorsa estate: riportare la pallacanestro forlivese in serie A2 il prima possibile. Nelle ultime giornate la squadra ha dovuto giocare senza il suo faro e miglior marcatore Sebastian Vico, strappatosi all’adduttore della gamba sinistra il 7 febbraio nel match con Bottegone e atteso nuovamente in campo per i play off in programma ad inizio maggio. Anche senaza la guardia i forlivesi non hanno interrotto la loro marcia mantenendo saldamente la vetta della classifica. Nel derby con Faenza coach Garelli farà debuttare il pivot Valerio Marsili, arrivato in settimana dalla Stella Azzurra Viterbo, formazione militante nel girone C di serie B. Nel match di andata Forlì sbancò il PalaCattani vincendo 78-65.

 

IL PREPARTITA “Ci presentiamo a Forlì con la mente libera da ogni pensiero e a cuor leggero – spiega il pivot Daniele Casadei – e con lo spirito di chi non ha nulla da perdere. Non sarà una partita facile, ma vogliamo dare il massimo come sempre cercando di ripetere prestazioni come quella con Cecina o il primo tempo con Santarcangelo. All’andata ci presentammo con il morale alto dopo le due vittorie consecutive con Monsummano e Rimini e purtroppo non al completo e subimmo la forza di Forlì che mostrò tutta la sua forza nel primo tempo. Nella seconda parte di gara riuscimmo con il carattere a ridurre il passivo ed è proprio da quell’atteggiamento che dovremo ripartire”.

 

La sconfitta con Rimini vi ha estromesso definitivamente dalla corsa play off?
“Sinceramente non ho mai pensato ai play off, perchè sono una persona con i piedi per terra e credo che il nostro primo obiettivo debba essere solo ed esclusivamente la salvezza. Credo che la squadra possa assolutamente ottenere la salvezza diretta, ma sono anche convinto che in queste 23 partite non abbiamo dimostrato di meritare i play off al 100%. Ci sono state gare che non abbiamo sfruttato al meglio come ad esempio il derby con Rimini dove un black out ci ha condannati, mentre in altre occasioni gli episodi non ci sono stati a favore. Quando parlo di episodi mi riferisco a partite perse nel finale, agli infortuni che non ci hanno dato tegua per oltre un mese, a qualche risultato sfavorevole delle nostre avversarie oltre ovviamente ai nostri demeriti. Abbiamo ancora sette partite di campionato per correggere gli errori e per terminare la stagione nel miglior modo possibile”.

 

Nel week end del 5/6 marzo il campionato di serie B osserverà un turno di riposo per dare spazio alla Coppa Italia. I Raggisolaris ritorneranno in campo domenica 13 marzo alle 18 al PalaCattani contro il Gessi Valsesia.

 

 

Luca Del Favero

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author