Raggisolaris Faenza, impresa sfiorata al PalaFiera di Forlì contro l'Unieuro

Unieuro 76
Raggisolaris 69
(14-22; 34-36; 48-53)
FORLI’: Rotondo 13, Rombaldoni 18, Zoboli ne, Marsili 2, Ferri 8, Arrigoni 14, Pederzini 6, Pignatti ne, Bonacini 10, Maggio 5. All.: Garelli.
FAENZA: Dal Fiume 17, Boero 3, Castellari ne, Silimbani 9, Benedetti, Casadei 9, Penserini 14, Iattoni 5, Pini 10, Zambrini 2. All.: Regazzi.
ARBITRI: Andreatta – Spessot.

 

Ad un passo dall’impresa. I Raggisolaris sfiorano il colpo grosso nella tana della capolista Unieuro, restando in partita fino agli ultimi secondi. Una grande prestazione di squadra che permette a Forlì di trovare il primo vantaggio dopo 27’ e di essere stata l’unica squadra dopo le corazzate Piacenza, Cento e Cecina ad aver impensierito i forlivesi al PalaFiera. Applausi dunque a scena aperta per i giocatori e per il pubblico faentino arrivato in massa a sostenere i giocatori.

I Ragggisolaris partono subito forte portandosi sul 5-0, continuando poi a comandare i giochi a lungo grazie all’aggressività e alla pressione difensiva con cui mettono in difficoltà Forlì. Il primo quarto si chiude sul 21-14 poi Faenza tocca addirittura il 29-18 ad inizio secondo periodo, continuando a mantenere l’inerzia. Garelli capisce che si deve affidare al suo totem Rombaldoni e la guardia si prende sulle spalle la squadra, guidando la rimonta. I suoi canestri e la difesa permettono all’Unieuro di portarsi dal 24-33 al 32-33 in pochi minuti, lasciando i faentini senza punti per tre minuti. Con le unghie e con i denti i manfredi arrivano all’intervallo comunque avanti 36-34. Nel terzo periodo al 27’ arriva il primo vantaggio di Forlì con un sottomano di Bonacini (47-46), ma Faenza non molla e ritorna avanti al 30’ sul 48-53. Sugli scudi nel terzo quarto va Dal Fiume, letale con le sue penetrazioni. Ad inizio ultimo quarto però i Raggisolaris hanno un black out offensivo non segnando per cinque minuti, trovandosi così sotto 62-53, ma anche senza l’allenatore, espulso per un doppio fallo tecnico. Neanche questi episodi destabilizzano la squadra, perché la tripla di Penserini a 2’22’’ dalla fine riporta Faenza sul 61-64. Il solito Rombaldoni segna la bomba del 69-63, poi Faenza ha l’ultimo sussulto sbagliando la tripla del meno uno sul 67-71 e portandosi poi sul 69-72 a 26’’ dalla fine con un canestro di Dal Fiume. Non resta che ricorrere al fallo sistematico, ma l’Unieuro dalla lunetta non sbaglia e si aggiudica il match. Faenza esce comunque tra i meritati applausi del PalaFiera.

 

Nel week end del 5/6 marzo il campionato di serie B osserverà un turno di riposo per dare spazio alla Coppa Italia. I Raggisolaris ritorneranno in campo domenica 13 marzo alle 18 al PalaCattani contro il Gessi Valsesia.

Per essere sempre aggiornati sui Raggisolaris è on line il canale YouTube della società, ricco di interviste e di filmati storici. Questo l’indirizzo: http://www.youtube.com/user/Raggisolaris/video

 

Luca Del Favero

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author