Ravenna-Capo d'Orlando, coach Mazzon: "Dovremo giocare con cervello e cuore"

Giornata di gara 3 degli ottavi dei playoff, questa sera alle 20.30 al Pala De Andrè si giocherà OraSi-Benfapp Capo d’Orlando con la squadra di casa che cercherà in tutti i modi di prolungare la serie. Coach Mazzon fa il punto dopo gara 2 e traccia la rotta per il match del Pala De Andrè: “Dire che ero infuriato dopo gara 2 è poco ed i motivi sono molteplici: dall’espulsione di Alessandro con i conseguenti 6 punti consecutivi subiti, alla poca attenzione dei dettagli che i giocatori della panchina devono avere chiari, dove invece sono siamo stati gravemente insufficienti. Vorrei che fosse chiaro che non ci sono alibi per le assenze o per la presenza di un terzo americano a Capo, perché le scuse non sono accettate. Domani deve essere giocata una partita dove il cervello e il cuore vanno in simbiosi, perché per battere una compagine così forte e atletica come la Benfapp anche un solo rimbalzo può fare la differenza. Solo con lacrime e sangue si può competere nei playoff”.

Fonte: Ufficio Stampa Basket Ravenna

Commenta
(Visited 37 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.
Per Info