Reggio perde anche a Sassari. Vittorie esterne per Torino, Trento e Varese. Ok anche Orlandina, Cantù e Brindisi

Nella 16° giornata vincono tra le mura amiche Capo d’Orlando,Cantù,Brindisi e Sassari. Per Torino, Trento e Varese arrivano tre successi esterni.

Betaland Capo d’Orlando – Umana Reyer Venezia 90-82

Nell’anticipo delle 12.00 la Betaland ottiene una vittoria contro la Reyer dopo un supplementare mantenendo il PalaFantozzi un campo su cui è difficilissimo vincere, in cui solo l’Olimpia Milano alla prima giornata è riuscita a trovare la vittoria. Per Capo d’Orlando grande prestazione di Delas con 19 punti e Ivanovic da 18. Nella Reyer non bastano i 20 punti di Peric. Nel primo quarto parte meglio la Reyer, ma Capo d’Orlando riesce a trovare il vantaggio sul 14-11 con la tripla di Diener. Nel secondo periodo Capo d’Orlando rimane in vantaggio concludendo sul 44-40 il primo tempo in un gara molto equilibrata. Nella terza frazione i padroni di casa volano sul + 8 provando a scappare con Delas, ma gli ospiti ritrovano il vantaggio con il tiro da 3 di Filloy. Nell’ultimo periodo nessuna delle due squadre riesce a chiudere la gara in modo definitivo, si va all’overtime grazie Delas per il 77-77. Nel supplementare gli uomini di Di Carlo con un parziale di 13-5 conquistano i due punti in classifica. Il finale è 90-82. Per gli uomini di De Raffaele arriva la quinta sconfitta stagionale.

(26-25,44-40,60-60,77-77)

Red October Cantù – Germani Basket Brescia 81-65

Nel derby lombardo la spunta la squadra di casa vincendo contro Brescia con sei giocatori in doppia cifra, per la Germani grande apporto di Landry con 19 che non basta ad evitare la sconfitta. Per Cantù la settima vittoria stagionale, per Brescia arriva sesta sconfitta esterna. Nel primo periodo i brianzoli allungano sul + 8 cercando subito di mettere un buon margine di vantaggio. Nel secondo quarto la Red October vola sul 31-15 con Acker. Il primo tempo si conclude sul 40-25 per Cantù. Nella terza frazione la squadra di casa allunga sul + 18 provando la fuga decisiva ma la Germani riesce a ridurre sul meno dodici con un canestro di Bushati provando a rientrare in partita. Nell’ultimo quarto Cantù non si spaventa , allungando sul + 20 con Cournooh chiudendo ogni possibilità alla squadra di Diana di poter rientrare in partita. Il finale è 81-65.

Parziali (21-13,40-25,55-43)

Enel Brindisi – The Flexx Pistoia 86-85

Nella gara del PalaPentassuglia arriva una vittoria in volata per l’Enel contro Pistoia che ritrova il successo dopo tre sconfitte consecutive, per la The Flexx arriva la nona sconfitta stagionale. Per i pugliesi il migliore è Moore con 24 punti. Per i toscani grande prova di Petteway con 20 punti. Il primo quarto si conclude in vantaggio per i padroni di casa che non riescono ad allungare grazie ad una determinata Pistoia che gioca con tanta intensità. Nella seconda frazione gli ospiti riescono ad allungare sul + 11 con Petteway, ma Brindisi riesce a diminuire lo svantaggio andando all’intervallo lungo sul meno otto. Nel terzo quarto arriva la reazione dell’Enel che impatta sul 58-58 con Scott. Nel quarto periodo le due squadre si alternano il vantaggio ma i padroni di casa nonostante lo 0/2 di Carter dalla lunetta e la tripla sbagliato di Moore che avrebbe regalato la vittoria a Pistoia riescono ad ottenere una prezioso successo dopo la bruttissima gara di settimana scorsa a Trento.

Parziali ( 23-20,37-45,63-64)

Vanoli Cremona – Dolomiti Energia Trento 59-78

Nella gara di Cremona arriva il quarto successo per Trento sul campo della Vanoli con una grande gara di Gomes con 15 punti . Per la Vanoli arriva la tredicesima sconfitta del campionato ritornando cosi all’ultimo posto. Nel primo quarto gli ospiti partono subito con grande determinazione allungando sul 18-7 con Sutton , chiudendo sul 21-9 con una bomba di Marble. Nel secondo periodo la situazione non cambia e la Dolomiti allunga sul +16 con la schiacciata di Gomes. Si va negli spogliatoi sul 24-38 per la squadra di Buscaglia. Nel terzo quarto la squadra ospite allunga sul 34-53 cercando di archiviare la pratica, ma la Vanoli non affonda accorciando sul meno nove con Gaspardo. Nell’ultima frazione la Dolomiti torna a giocare con grande forza ritornando sul +19 chiudendo la partita. Il finale è 59-78

Parziali ( 9-21,24-38,46-55)

Pasta Reggia Caserta – Openjobmetis Varese 80-86

Nella gara tra due squadre che si giocano la salvezza vincono i lombardi ottenendo un successo importantissimo che inietta fiducia dopo un periodo non brillante. Per Caserta arriva la nona sconfitta dopo l’impresa al Palabigi, mentre per Varese arriva la quinta vittoria di campionato. La Pasta Reggia inizia forte allungando sul 15-7 dopo 5’ di gioco, ma Varese mette la testa avanti con la tripla di Ferrero per il 18-17 chiudendo in vantaggio sul 24-19. Nel secondo periodo il buon momento per Varese continua che riesce ad allungare sul +11 con Johnson. Sul finire di quarto arriva la reazione della squadra campana che accorcia sul meno quattro. Nella terza frazione gli uomini di Dell’Agnello completano la rimonta sul 55- 54 con il 2/2 di Bostic ma Varese non si spaventa e riesce riallungare sul + 6 con Ferrero. All’inizio di quarto periodo gli uomini di Caja volano sul +10 provando la fuga decisiva ma Caserta ritorna sotto di una lunghezza ma non basta perché la Openjobmetis ne ha di più. Il finale è 80-86 grazie ad uno strepitoso Johnson con 26 punti.

Parziali (21-28,43-47,62-66)

Consultinvest Pesaro – Fiat Torino 65-66

All’ Adriatic Arena di Pesaro arriva un successo estreno per gli uomini di Vitucci che vincono di una sola lunghezza. I piemontesi cominciano la gara con la giusta grinta andando sul 16-8 con la bomba di Harvey dopo i primi 7’ di gioco. Nel secondo quarto i padroni di casa accorciano sul meno due ma la Fiat riallunga sul +11 tentando la prima vera fuga con Wilson. Il primo tempo si conclude sul 28-36 in favore di Torino. Nel terzo quarto la squadra ospite sembra in totale controllo della gara ma Pesaro riesce a trovare il vantaggio sul 51-49 con Jones. Nella quarta frazione c’è grande equilibrio tra le due squadre che sanno quanto sarebbero importanti i due punti dopo una prima parte favorevole a Torino, la Consulntinvest ritrova il vantaggio ma non basta perché con il 2/2 di Wilson e l’errore di Jones vincono gli ospiti. Il finale è 65-66 con un Wilson da 20 punti. Alla squadra marchigiana non bastano i 23 di Jones.

Parziali (12-18,28-36,51-49)

Banco di Sardegna Sassari – Grissin Bon Reggio Emilia 82-72

Nel big match di serata arriva una piccola rivincita della squadra sarda ai danni di Reggio. Per la Dinamo grande prova di Lacey trascinatore assoluto con 16 punti. Per i reggiani grande prova di Della Valle con 20 punti. Nella prima frazione l’inerzia è in favore degli uomini di Menetti che allungano sul 13-6 con Needham dalla lunga distanza, ma Sassari recupera e chiude in vantaggio sul 18-17. Nel secondo periodo la Grissin Bon mette la quarta con uno strepitoso Della Valle che fa molto male da tre volando sul +10. Nel terzo quarto Reggio prova a gestire il vantaggio, ma arriva la reazione d’orgoglio dei padroni di casa che trovano la parità con Bell e allungano con Lawal per il 61-56. Nell’ultimo periodo Sassari vola sul + 12 con Lacey e taglia le gambe ad una Reggio in totale appannamento. Il finale è 82-72. Per gli uomini di Pasquini arriva la decima vittoria stagionale, per Reggio Emilia arriva la quarta sconfitta consecutiva.

Parziali (18-17,34-42,61-58)

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.