Rekico Faenza-Bmr Reggio Emilia 73-67, Rekico ancora una volta di rimonta

Rekico 73

Bmr 67

(20-20; 32-32; 47-55)

FAENZA: Perin 9, Boero 10, Silimbani 12, Donadoni 2, Benedetti 8, Casadei 13, Iattoni 9, Pini 3, Di Coste ne, Maccaferri 7. All.: Regazzi.

REGGIO EMILIA: Malagutti 7, Salami ne, Ferrari, Bertolini 5, Farioli 3, Astolfi 6, Verbitchi ne, Veccia 6, Germani 15, Chiappelli 25. All.: Tinti.

ARBITRI: Vittori – Bertuccioli

La Rekico ritorna alla vittoria grazie all’ennesima rimonta con cui infiamma un gremitissimo PalaCattani. I faentini superano Reggio Emilia 73-67 piazzando un perentorio break nell’ultimo quarto grazie alle triple e ad un’ottima difesa, il marchio di fabbrica della squadra. Con il solito carattere arriva un successo d’oro che permette di ricominciare la marcia play off dopo tre sconfitte consecutive.

I primi venti minuti sono all’insegna degli errori e delle palle perse con la Rekico che sembra avere le idee confuse soprattutto in attacco. Reggio Emilia la imita ed infatti all’intervallo il punteggio è di 32-32. Tutto un altro copione va in scena nel terzo quarto. La Bmr riordina le idee e colpisce in contropiede con Germani e Chiappelli, condendo il break con qualche tripla. Faenza invece continua a perdere pallone ritrovandosi sul -12 (36-48). Il canestro sembra proprio non arrivare tanto che il 47-55 di fine periodo è un “buon passivo” visto l’andamento del match.

Come al solito però basta una scintilla e la Rekico parte a razzo. A darla è un gioco da quattro punti di Boero al 35’ (canestro dai 6,75 più fallo) poi ci pensa Casadei con un sottomano da centro area a segnare il punto del sorpasso, 58-57, coronando nel migliore dei modi il break di 11- 0. Bertolini risponde per le rime (58-60), poi inizia una sfida da tre punti con Benedetti che ne mette due consecutivi, ma a far saltare il banco è un tiro da nove metri di Pini allo scadere dei 24’’ per il 69- 65: un canestro che galvanizza i faentini e manda ko gli emiliani. A 36’’ dalla fine Casadei è glaciale dalla lunetta firmando il 71-67 poi Veccia sbaglia la tripla del -1, regalando la rimessa a Faenza che gestisce il pallone al meglio mandando in lunetta Benedetti per i liberi della vittoria.

La Rekico è ora attesa da due trasferte consecutive. Domenica 22 gennaio alle 18 sarà impegnata in casa dell’Accademia Su Stentu Sestu, mentre domenica 29 gennaio alla stessa giocherà sul campo dell’Agribertocchi Orzinuovi.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Rekico Raggisolaris Faenza

Commenta
(Visited 14 times, 1 visits today)

About The Author