Rekico Faenza, Boero carica in vista di Padova: "Il morale è alto"

Quattro settimane da vivere alla grande con quattro delicati scontri play off. La Rekico si prepara a tuffarsi in un caldissimo mese di febbraio dove affronterà squadre in corsa per la post season: Padova e Crema in casa e Desio e Vicenza in trasferta. Si parta con il match contro la Broetto Virtus Padova in programma domenica alle 18 tra le mura amiche del PalaCattani, incontro che mette in palio punti pesanti in chiave play off. La Rekico sarà come al solito pronta per la battaglia!

L’AVVERSARIO La Broetto Virtus Padova è una delle squadre più in forma del girone, come dimostrano le sei vittorie conquistate nelle ultime otto giornate (domenica scorsa ha battuto Cento) che l’hanno rilanciata nella corsa play off, l’obiettivo dichiarato dalla società in estate. Esperienza e qualità sono le caratteristiche del roster di coach Massimo Friso. Tra gli uomini di punta ci sono Claudio Nobile, pivot da 10.2 punti e da 6.6 rimbalzi a gara, che insieme a Marco Lazzaro (top scorer dei veneti con 16.7 punti di media) e ad Enrico Crosato, forma una batteria di lunghi di ottimo livello. Tanti punti nelle mani anche tra gli esterni con il playmaker Stevan Stojkov (assente all’andata), la guardia Juan Carlos Canelo (13.9 punti di media), Federico Schiavon e Matteo Ferrara, 20enne che si è già guadagnato un posto nel quintetto base. Completano il roster l’ala Marco Cusinato, il playmaker Leonardo Clark e il pivot Gabriele Salvato. Nella gara d’andata Padova superò la Rekico 77-56.

IL PREPARTITA «La partita con Padova inaugura un mese di febbraio che potrà essere decisivo per la nostra stagione – spiega il capitano Luigi Boero -. Arriviamo a questo incontro con il morale alto dopo una prestazione tutto sommato positiva contro Orzinuovi e vogliamo ritornare subito alla vittoria. Fondamentale sarà limitare gli alti e bassi che troppe volte hanno inciso in negativo sulle nostre prestazioni, facendoci incassare pesanti break. Anche a Padova all’andata restammo in partita soltanto nel primo quarto. Domenica dovremmo essere attenti, perché Padova è una squadra quadrata e senza primedonne, ma con tanti giocatori di valore come Nobile, Lazzaro, Canelo e Stojkov che possono essere decisivi in ogni momento. Servirà una grande prestazione e sono convinto che la faremo, perché vogliamo compiere un passo avanti verso i play off».

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author