Rekico Faenza, Donadoni suona la carica: "Non sottovaluteremo Vicenza"

La Rekico cerca la quinta vittoria in trasferta sul difficile campo della Tramarossa Vicenza, formazione in crisi di risultati e in corsa per la salvezza diretta, ma con un buon organico. Il match si disputerà domenica alle 18.30 al Palasport di via Goldoni 32 a Vicenza e presenti ci saranno molti tifosi faentini, che potranno sfruttare l’evento “Basket Day” organizzato dalla Tramarossa Vicenza e dalla Velcofin Vicenza, società di serie A2 femminile che giocherà alle 16 contro Ferrara prima del match di serie B. Il biglietto per vedere entrambe le partite costa 10 euro, mentre quello per la gara della Rekico ne costa 8 (5 il ridotto).

L’AVVERSARIO Mai fidarsi delle apparenze. La Tramarossa Vicenza, penultima in classifica con 12 punti, è la squadra con il peggior ruolino di marcia negli ultimi due mesi (il bilancio è di otto sconfitte nelle ultime nove gare e di cinque ko consecutivi), ma ha comunque un organico di valore con ben dieci giocatori inseriti nelle rotazioni. Rispetto al match di andata vinto dalla Rekico 67-61, i veneti avranno il nuovo acquisto Giovanni Basso, guardia/ala arrivata dall’Unione Petrarca Padova (C Gold veneta), e la guardia Eros Chinellato, costretto da un problema al ginocchio a restare fermo nella prima parte di stagione e in campo soltanto da sei partite. Anche in panchina ci saranno novità con Marco Silvestrucci promosso a gennaio da vice a capo allenatore al posto di Sandro Orlando. I punti di forza della Tramarossa sono il playmaker Daniele Demartini, miglior realizzatore dei veneti con 13.3 punti di media, la guardia tiratrice Federico Vai (10 di media per lui), l’ala Francesco Rizzetto, i fratelli Umberto e Andrea Campiello e il centro Luca Ianes, giocatori d’esperienza che conoscono molto bene la categoria. Completano il roster i playmaker Nicola Boaro e Francesco Oboe, classe 2000.

IL PREPARTITA «Non sottovalutiamo assolutamente Vicenza – spiega l’ala Alessio Donadoni -, perché ha un roster di valore che vorrà riscattarsi dal momento negativo che sta attraversando e sono convinto che il pubblico darà ancora maggiori stimoli ai giocatori. Affrontiamo una squadra con tanti atleti che sanno giocare a pallacanestro e mi aspetto un match duro e combattuto come all’andata. Per noi questo incontro sarà fondamentale, perché potrebbe permetterci di consolidare la nostra posizione e compiere un altro passo avanti verso i play off. Stiamo disputando un’ottima stagione e non vogliamo fermarci, provando a raggiungere la migliore posizione possibile in classifica. Stiamo davvero bene di testa e di gambe e dopo la vittoria con Crema abbiamo il morale a mille».

Commenta
(Visited 27 times, 1 visits today)

About The Author