Rekico Faenza-Rucker San Vendemiano 92-52, netta vittoria della squadra di coach Regazzi

Rekico 92

Rucker 52

(24-15; 38-23; 62-31)

FAENZA: Penserini 3, Perin 15, Boero 12, Silimbani 4, Donadoni 8, Benedetti 5, Casadei 18, Iattoni 14, Pini 8, Maccaferri 5. All.: Regazzi.

SAN VENDEMIANO: Michelin 4, Fazioli 2, Varaschin, Tracchi 2, Rossetto 16, Carlesso 9, Antelli 3, Buscaino 2, Muner 7, Barbon 7. All.: Volpato.

ARBITRI: Tammaro – Nuzzo

Grazie ad una prestazione perfetta, la Rekico vince la terza partita consecutiva raggiungendo quota 30 in classifica. Bastano 24 minuti ai manfredi per mettere ko una volenterosa San Vendemiano, mai capace però di giocare ad armi pari per colpa anche degli infortuni che l’hanno privata di Pin dal Pos prima del match e di Tracchi durante l’incontro. Ad onor del vero però anche al completo i veneti non avrebbero potuto fare nulla contro una simile Rekico, cinica e determinata al punto giusto, brava a spingere sull’acceleratore e a chiudere i conti al momento opportuno. Grandissima anche la risposta del PalaCattani, animatosi sin dal primo pomeriggio con l’evento Scuola di Tifo organizzato dalla Raggisolaris Academy.

La Rekico dimostra subito di essere in giornata e dopo pochi minuti volta sul 9-7 con 7 punti firmati da Donadoni. La Rucker fatica a contenere l’attacco romagnolo e ben presto si trova sotto di 10 lunghezze subendo un gioco da tre punti di Casadei per il 17-7. Quando poi inizia la solita “grandinata di triple” è notte fonda, perché Pini e Boero firmano il 24-12 che fotografa in pieno l’andamento del match. San Vendemiano non demorde e prova ad approfittare della sterilità offensiva dei Raggisolaris che non segnano per tutti i primi cinque minuti del secondo quarto, riuscendo a portarsi sotto fino al 23-27, ma come al solito basta una scintilla per accendere i faentini. Un antisportivo di Buscaino porta quattro punti (due liberi di Perin e un canestro di Casadei) poi Boero e Casadei danno fuoco alle polveri per il 38-23 dell’intervallo, confezionando un break di 11-0 che in pratica fa saltare il banco. A scrivere la parola fine sul match è il tiro da tre di Perin al 24’ che vale il 48-25, un durissimo colpo del ko per San Vendemiano che non riesce più trovare idee in attacco, venendo letteralmente travolta. La Rekico dilaga toccando anche il +43 (90- 47) firmato dal rientrare Penserini, in campo 18 minuti dopo un’assenza di cinque mesi, con una tripla che dedica al pubblico. La Rekico può così festeggiare nel migliore dei modi la decima vittoria casalinga in undici gare.

PROSSIMO TURNO La Rekico scenderà nuovamente in campo sabato 18 marzo alle 21 in casa dell’Argomm Iseo, mentre domenica 26 marzo alle 18 ospiterà la Baltur Cento, scontro diretto per il quarto posto.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Rekico Raggisolaris Faenza

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author