Rekico Faenza, sfida alla Baltur Cento per il quarto posto

Il big match dell’anno è pronto ad andare in scena. Domani alle 18 il PalaCattani ospiterà il derby tra Rekico e Baltur Cento, ennesimo capitolo di epiche battaglie cestistiche tra le due piazze andate in scena sin dagli Anni Novanta, che in questa occasione metterà in palio addirittura il quarto posto. Con una vittoria i Raggisolaris aggancerebbero proprio gli emiliani (quarti con due punti di vantggio), ma sarebbero davanti grazie al doppio confronto a favore avendo vinto all’andata 79-77. Cento non potrà però perdere per restare in corsa per il terzo posto che si sta contendendo con Piacenza. Si preannuncia un PalaCattani da sogno, con tanti tifosi di entrambe le squadre sugli spalti che saranno fondamentali per incitare i loro beniamini.

L’AVVERSARIO La Baltur Cento è una delle quattro big del girone B partite in estate con chiare ambizioni di promozione in serie A2, ma per tutta la stagione ha dovuto convivere con problemi ed infortuni. Dopo pochi mesi ha dovuto rinunciare a Sebastiano Bianchi, sostituendolo nel mercato invernale con Sebastian Vico, infortunatosi al tendine d’Achille dopo pochi minuti della sua seconda partita e costretto a terminare la stagione in anticipo. Infine c’è stato il lungo stop di Michele Benfatto per un problema muscolare che potrebbe rientrare proprio contro Faenza. Nonostante ciò la Baltur ha mantenuto il quarto posto ed è in corsa per il terzo, trovando nel nuovo allenatore Giovanni Benedetto un migliore assetto tattico che l’ha portata a cinque vittorie consecutive prima del ko casalingo con Desio nell’ultimo turno. Cento ha dieci giocatori d’esperienza nelle rotazioni ed è proprio il collettivo la sua arma in più. Il miglior realizzatore è l’ala Luca Bedetti con 12.5 punti a gara, seguito dai playmaker Adrian Chiera con 12.3 e Mattia Caroldi con 12.9. Di grande impatto è l’ala Davide Andreaus, protagonista con punti e rimbalzi e in grado di cambiare la partita in corsa come Lorenzo Brighi. Sotto canestro ci sonol’esperienza di Luca Pignatti e la fisicità di Matteo Botteghi. Completa il roster la guardia/ala Lorenzo D’Alessandro. Rispetto alla gara d’andata ci sarà il regista Nunzio Sabbatino, arrivato negli ultimi giorni di mercato da Ferentino (serie A2).

IL PREPARTITA «Quella con Cento è una partita molto sentita da tutti i faentini e in questa occasione lo sarà ancora di più – spiega il general manager Andrea Baccarini -. La sconfitta casalinga della Baltur con Desio ha regalato una sceneggiatura perfetta, perché vincendo potremmo raggiungerla al quarto posto, ottenendo un altro grande risultato in una stagione già perfetta. Scenderemo in campo senza nessuna pressione, con il solo desiderio di dare il massimo come sempre per conquistare i play off, il nostro obiettivo stagionale, che è davvero ad un passo. Mi aspetto un PalaCattani con tantissimi tifosi e vorrei che ci fosse il record di presenze stagionali: sono convinto che ancora una volta i nostri tifosi non ci deluderanno. Cento è una squadra costruita per salire in serie A2 e che ha dovuto convivere con tanti problemi dovendo rinunciare a Bianchi e a Vico e per molto tempo a Benfatto, ma con la forza del collettivo ha sopperito ad ogni difficoltà. Dovremo stare attenti, perché vorrà riscattare il ko dell’andata e sarà quindi ancora più determinata. Prevedo una partita equilibrata e punto a punto per quaranta minuti: la chiave sarà come al solito la nostra difesa».

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author