Rekico Faenza-Su Stentu Sestu 69-37, non c'è storia al PalaCattani

La Rekico festeggia nel migliore dei modi il debutto al PalaCattani regolando l’Accademia Su Stentu Sestu senza troppi problemi. Più che il risultato finale di 69-37 la prova del collettivo ad esaltare il numeroso pubblico presente, con tutti i giocatori che hanno dato il loro contributo in attacco e in difesa. Un ottimo segnale in vista del difficile incontro casalingo di domenica prossima contro Orzinuovi.

Proprio la fase difensiva è una delle chiavi tattiche del match, perché Sestu non riesce mai ad opporre resistenza alla pressione faentina. Avanti 14-4 dopo pochi minuti la Rekico commette l’unico errore del match avendo un piccolo calo di tensione subendo un break di 6-0, ma basta riordinare le idee e aumentare l’attenzione in difesa che arriva la fuga. Tutti i giocatori mettono il proprio mattoncino e all’intervallo i Raggisolaris conducono 35-19 ipotecando la vittoria. Sestu non riesce proprio a trovare le giuste contromisure e anche i soli quattro falli commessi in venti minuti parlano chiaro. Nel secondo tempo la Rekico piazza l’allungo decisivo a suon di triple e di canestri da sotto, non concedendo nulla sotto rimbalzo ai sardi. Il 58-28 di fine terzo quarto permette di chiudere i giochi in anticipo, ma nonostante il risultato acquisito, Faenza non smette mai di lottare fino alla sirena finale, toccando anche il massimo vantaggio di 35 punti, 65-30.

Rekico                           69
Accademia Su Stentu 37
(14-10; 35-19; 58-28)

FAENZA: Perin 9, Boero, Silimbani 8, Donadoni 10, Benedetti 5, Casadei 9, Penserini 9, Iattoni 6, Pini 9, Di Coste 4. All.: Regazzi.
SESTU: Graviano 2, Elia 7, Floridia, Trionfo, Villani 5, Laguzzi 12, Melis, Passaretti 7, Manetti 2, Vaccargiu 2. All.: Sassaro.
ARBITRI: Calella – Ugolini

Fonte: Ufficio stampa Rekico Faenza

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author