Rieti, Martini: "Ferentino ha grande qualità, sarà una partita difficile"

La NPC Rieti affronterà domenica, alle 18.00, al Palasojourner, la FMC Ferentino. La squadra frosinate si trova, con 14 punti all’attivo, sei sconfitte nelle ultime sette partite, a ricoprire la dodicesima posizione di classifica. Coach Paolini è subentrato in settimana alla guida tecnica della squadra per scuotere l’ambiente e tentare di invertire il trend per portare la squadra a centrare gli obiettivi societari. E’ una partita dunque che si presenta particolarmente ostica, tra due squadre che cercano fortemente la vittoria per ritrovare fiducia e risalire la classifica.

“Sarà una partita difficile – spiega il direttore sportivo Gianluca Martini – Ferentino è una squadra di grande qualità, ha giocatori che sulla carta sono molto importanti per la categoria, oltretutto dei veterani che conoscono bene il campionato. E ad inizio stagione partivano con il favore del pronostico. Si trovano in un momento non facile, vengono da sei sconfitte nelle ultime sette partite e verranno qui per vendere cara la pelle. Hanno cambiato allenatore e quando si fanno questi cambi si cerca di dare una svolta forte all’ambiente. L’allenatore non credo che in tre giorni abbia avuto modo di impostare quelle che sono le sue idee, ma ci sono molti giocatori esperti e navigati che non avranno certo fatto fatica ad acquisire le nuove linee. Noi non siamo in condizione di poter guardare all’avversario, dobbiamo pensare a noi stessi, a quello facciamo quotidianamente sul campo e tornare alla vittoria al più presto anche per coronare il lavoro che stiamo facendo che è un lavoro importante. Questa settimana ci siamo allenati al completo, Pipitone si sta inserendo nei giochi. Lo stato d’animo della squadra è buono, scenderemo in campo tranquilli e consapevoli dei nostri mezzi, col giusto carico di tensione”.

Nello spogliatoio c’è consapevolezza: “A noi serve una vittoria – afferma Juan Marcos Casini – perché dopo cinque sconfitte ci vuole una vittoria per ridarci fiducia nel grande lavoro che facciamo quotidianamente. So che la meritiamo perché delle ultime cinque sconfitte solo una è stata veramente bruciante, quella di Tortona, nella quale non siamo mai stati in partita, le altre abbiamo lottato fino alla fine, a Treviglio ci è mancato solo di mettere due dei tanti tiri aperti che abbiamo fatto. Ci è mancata anche un po’ di fortuna. Son cose che capitano nello sport. Qui c’è una squadra che si impegna e che certo fa degli errori, a volte banali e che non riesce sempre a mantenere la concentrazione nei 40 minuti, ma credo che a noi basti una vittoria che ci dia fiducia e che ci riporti l’allegria per continuare a lavorare bene”.

Il roster a disposizione di coach Nunzi sarà completo.
Ad arbitrare la gara saranno Emanuele Aronne di Viterbo (Vt), Andrea Longobucco di Ciampino (Rm), Paolo Lestingi di Anzio (Rm)

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author