Rimini Crabs, coach Mladenov traccia la strada per la serie B

È una creatura che sta iniziando a prendere forma, quella nelle mani di Georgi Mladenov: il coach della NTS, subentrato l’anno scorso a stagione in corso al posto di Galli, da una decina di giorni è tornato in palestra a dirigere gli allenamenti assieme al primo assistente Firic, e nel weekend guiderà i suoi nella prima uscita ufficiale della stagione 2015/16, il ‘Memorial Paolo Gasponi – 1° Trofeo Città di Rimini’.

La scorsa stagione abbiamo fatto un buon finale di campionato – attacca l’allenatore nativo di Sofia – spero che quest’anno riusciremo a fare ancora meglio: ci stiamo preparando per affrontare nel miglior modo possibile il campionato, ma dobbiamo cercare di diventare ancora più squadra per vincere e per ottenere dei risultati. La struttura del team è rimasta la stessa dell’anno scorso, con tre innesti di qualità come Panzini, Romano e Foiera, il quale assieme a Tassinari sta avendo un importante ruolo da veterano nell’aiutare e nel motivare i più giovani, come Perez, Meluzzi, Provesi e Signorini”

Il torneo di questo weekend è un appuntamento molto importante – continua Mladenov – giocheremo con una squadra formata da otto elementi della formazione che disputerà il campionato di serie B, cui si aggiungeranno altri quattro giocatori: siamo ancora un po’ indietro per quanto riguarda il livello di preparazione e affronteremo squadre molto toste, ma cercheremo di fare bella figura, ci teniamo davvero molto. Il ‘Memorial Gasponi’ rimane comunque il primo piccolo ma importante passo nel nostro programma di avvicinamento al debutto in campionato, che proseguirà con altre amichevoli in cui affronteremo avversari più abbordabili”.

La mia promessa per la prossima stagione è una sola: ogni partita la squadra ci metterà il cuore e voglio che la gente veda il nostro desiderio e gli sforzi che facciamo per vincere. Vogliamo uscire vittoriosi dopo ogni partita, sia in casa che in trasferta, ma sarà lo stesso per i nostri avversari, quindi non sarà facile: in ogni caso avremo bisogno di pazienza e di supporto da parte dei nostri tifosi, che sono sempre stati fantastici. Ci tengo comunque a ringraziare Luciano Capicchioni per avermi dato la possibilità di allenare Rimini – conclude il coach – sono veramente fiero di essere l’allenatore dei Crabs e farò del mio meglio per riportare la squadra ai livelli che merita”.

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author