Rimini Crabs perde il derby con Faenza

NTS INFORMATICA RIMINI 67

RAGGISOLARIS FAENZA 76

RIMINI: Panzini 26 (8/13, 2/6), Chiera 13 (3/6, 2/6), Perez 5 (1/2, 1/2), Tassinari 7 (2/5, 1/5), Crotta 5 (2/7), Foiera 2 (1/3, 0/1), Romano 5 (1/2, 1/2), Meluzzi, Balic 4 (1/1, 0/1), Chavdarov ne. All.: Mladenov

FAENZA: Benedetti 5 (1/2, 1/4), Penserini 7 (2/4, 1/4), Zambrini 11 (3/6, 1/3), Silimbani 14 (3/7, 1/2), Casadei 7 (0/4, 2/4), Boero 18 (0/1, 6/10), Pini 14 (1/2, 4/7), Dal Fiume ne, Castellari ne, Sangiorgi ne. All.: Regazzi

ARBITRI: Benatti di Medolla e Calella di Bologna

PARZIALI: 16-10, 33-39, 51-55.

NOTE: tiri da due Rimini 19/39, Faenza 10/26. Tiri da tre Rimini 7/23, Faenza 16/34. Tiri liberi Rimini 8/11, Faenza 8/9. Rimbalzi Rimini 39 (Crotta 11), Faenza 32 (Casadei 9). Assist Rimini 9 (Perez 3), Faenza 10 (Boero 3).

RIMINI – Non basta la grande serata di Panzini per far sorridere la NTS nel derby: Faenza passa al Flaminio con una grande prova di squadra e, sfruttando una pioggia di triple, piega i biancorossi per 67-76. La prova dei Crabs non è esattamente la migliore della stagione, ma non si può negare l’impegno e l’energia messa in campo dagli uomini di Mladenov: bisognava però fare di più per strappare i due punti alla Raggisolaris, che è stata cinica a sfruttare gli errori dei biancorossi e che grazie anche al 16/34 da tre può far festa in Riviera. Non c’è molto tempo per piangersi addosso, bisogna rialzare la testa e bisogna farlo già dalla prossima partita, tra una settimana, ancora in casa contro Torino.

Parte subito forte la NTS, che con cinque punti di Panzini, due di Tassinari e una tripla di Perez fa 10-0 dopo appena 3’: Faenza è stordita, ma dopo qualche minuto di assestamento si rifà sotto e con la bomba di Pini torna sul -4 (14-10). Nel secondo periodo, Boero inizia a scaldarsi da tre e regala ai suoi il primo vantaggio (16-17 al 12’), con i granchi che si ritrovano così ad inseguire: Silimbani con un canestro e fallo fa 20-26, mentre dall’altra parte quattro punti di Balic tengono a galla i biancorossi. Dopo essere scivolata a -7, Rimini reagisce con una tripla di Chiera e un canestro di Tassinari, ma non riesce a riportarsi avanti e così gli ospiti vanno negli spogliatoi avanti per 33-39.

La NTS rientra in campo con un altro atteggiamento, e, nonostante non possa contare su Foiera, fermato da un infortunio, sul 34-41 piazza un break di 13-0 che ha in Panzini il principale artefice e che lancia i granchi sul 47-41 del 24’, dopo 5’ di bellissima pallacanestro messa in campo dai Crabs. Nel momento di maggior difficoltà, la Raggisolaris è però brava a rimanere in partita grazie alle triple di Benedetti e di Boero, il quale impatta a quota 47 per poi riportare avanti i suoi: Panzini pareggia, ma Boero segna ancora da tre, con i liberi di Silimbani che chiudono il terzo periodo sul 51-55. Gli ospiti allungano sul 51-59 con Zambrini, Panzini risponde con un gioco da tre punti, ma Casadei colpisce dalla distanza e fa 54-62 a 8’ dalla fine. La NTS non ci sta e ritorna a -2 con il tap-in di Perez: Faenza imbuca però quattro triple che tagliano le gambe a Rimini e chiude i conti, amministrando fino al 67-76 finale.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author