Rimini Crabs, sconfitta casalinga contro Piacenza

NTS INFORMATICA RIMINI 84

BAKERY PIACENZA 97

RIMINI: Panzini 8 (2/3, 1/4), Chiera 4 (1/3, 0/1), Tassinari 15 (2/6, 2/3), Romano 18 (3/5, 3/6), Crotta 10 (5/10), Perez 2 (1/2, 0/3), Foiera 19 (7/10, 0/2), Balic 2 (1/1, 0/1), Meluzzi 6 (2/3 da tre), Egbutu ne. All.: Mladenov

PIACENZA: Sanguinetti 23 (4/5, 4/8), Gasparin 15 (6/8, 1/4), Soragna 19 (0/2, 6/8), Cuccarese 8 (3/4, 0/1), Infante 2, Fin 16 (4/5, 2/5), Magrini 14 (3/4 da tre), Bianchi (0/1), Billi, Nicoletti ne. All.: Bizzozi

ARBITRI: Bonetti di Ferrara e Grazia di S. Pietro in Casale

PARZIALI: 8-26, 36-53, 57-70.

NOTE: tiri da due Rimini 22/40, Piacenza 17/26. Tiri da tre Rimini 8/23, Piacenza 16/30. Tiri liberi Rimini 16/25, Piacenza 15/19. Rimbalzi Rimini 28 (Tassinari e Foiera 6), Piacenza 33 (Cuccarese 7). Assist Rimini 18 (Panzini 5), Piacenza 19 (Sanguinetti 7).

RIMINI – Niente da fare per la NTS, che esce sconfitta dal Flaminio per 84-97 per mano di Piacenza: i granchi, dopo aver completamente sbagliato l’approccio alla partita (8-26 l’impietoso parziale dei primi 10’), non riescono a rispondere alla grandissima serata al tiro della Bakery, che, imbucando ben 16 bombe nel canestro biancorosso, è abile a mantenere saldamente il comando per tutta la gara, vanificando qualsiasi tentativo di rimonta riminese. La squadra di Mladenov è attesa sabato dalla difficilissima trasferta di Cento, ma per i Crabs è fondamentale rialzare subito la testa, anche se non sarà facile.

La partita dura sostanzialmente 2’: dopo il 4-4 firmato Crotta, Piacenza inizia a scappare, con due triple di Soragna, due di Sanguinetti e sette punti dell’ex granchio Gasparin. Mladenov le prova tutte, difesa a uomo, a zona, ma sembra che la NTS non sia nemmeno uscita dagli spogliatoi, con il break degli ospiti di 4-22 che dice abbastanza sull’andamento della gara. Rimini prova a reagire – i biancorossi vinceranno infatti due dei tre periodi rimanenti, pareggiando l’ultimo – ma dopo una partenza così in salita è veramente difficile rientrare in partita. Romano ci prova da tre, ma gli risponde prima Magrini e poi Fin con due bombe, e così i granchi sprofondano a -20 (24-44 al 15’). La NTS si impegna, non vuole assolutamente arrendersi senza combattere: i granchi sembrano però privi di idee, mentre dall’altra parte Piacenza sa esattamente cosa fare, e così risponde colpo su colpo ai tentativi dei Crabs, andando al riposo in vantaggio per 36-53.

Dopo la pausa, Rimini tenta in tutti i modi di ricucire, sfruttando l’energia di Romano e di Foiera: la Bakery è però una squadra esperta e riallunga con i punti di Soragna e di Gasparin. La tripla di Meluzzi riporta Rimini a -10 (60-70 al 31’), ma i granchi non riescono a ridurre ulteriormente il gap, anche per merito dei bengala di Soragna e di Sanguinetti: la Bakery ritorna anche sul +20 (69-89), prima dell’ultima reazione di orgoglio di Rimini, con Tassinari che fissa con un appoggio l’84-97 finale.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author