Rimini Crabs torna da Cecina con una sconfitta

GR SERVICE CECINA 70

NTS INFORMATICA CRABS 66

CECINA: Caroti 10 (1/3, 2/6), Del Testa 11 (1/3, 2/13), Toscano 11 (3/6, 1/1), Fratto 18 (5/6, 2/3), Medizza 10 (5/6), Zaccariello 4 (2/2, 0/3), Bruni 4 (2/3, 0/3), Gambolati 2 (1/6), Favilli, Pistillo ne. All.: Campanella

RIMINI: Panzini 5 (0/1, 1/4), Chiera 7 (2/7, 1/2), Romano 14 (4/7, 1/8), Tassinari 14 (1/5, 2/3), Crotta, Perez 16 (4/4, 2/6), Foiera 8 (3/6, 0/3), Balic 2 (1/1), Meluzzi, Egbutu. All.: Mladenov

ARBITRI: Gonella e Puccini di Genova

PARZIALI: 24-22, 43-39, 61-54.

NOTE: tiri liberi Cecina 9/10, Rimini 15/23. Tiri da due Cecina 20/35, Rimini 15/35. Tiri da tre Cecina 7/31, Rimini 7/26. Assist Cecina 15 (Del Testa e Bruni 3), Rimini 11 (Foiera 3). Rimbalzi Cecina 34 (Fratto 9), Rimini 41 (Foiera 10).

CECINA – Non riesce il colpaccio alla NTS Informatica, che sfiora la vittoria in casa della corazzata Cecina dopo una partita equilibratissima e decisa solo nel finale. Sotto per gran parte della gara, i granchi hanno avuto il merito di rimanere con la testa nella partita e di non mollare mai, rimettendo in piedi il match grazie ad un grandissimo finale di Romano: solo le imprecisioni al tiro dei biancorossi, in particolare quelle dalla lunetta, hanno impedito agli uomini di Mladenov di tornare a casa con i due punti. Tanto amaro in bocca quindi, per la vittoria sfumata proprio negli ultimi secondi, ma si può comunque vedere il bicchiere mezzo pieno per la mentalità messa in campo dai Crabs.

L’equilibrio regna sovrano già dalle prime battute, con Cecina che scava il primo solco sul 8-4 dopo 4’, subito ricucito dalla NTS, che grazie a cinque punti di capitan Tassinari e ad una tripla di Perez, si porta avanti sul 10-12. Fratto è in giornata, e con otto punti nel giro di tre azioni ricaccia indietro gli arrembanti granchi sul 18-13, prima della bomba di Tassinari che rimette tutto in parità (20-20 a 1’ dalla prima sirena). Cecina riporta il naso avanti, ma è un continuo botta e risposta, con i biancorossi però quasi sempre ad inseguire: la partita si gioca sul filo del rasoio, con quattro punti di Perez che fanno 24-26, subito pareggiati dal cesto di Toscano. Dopo il 30-30 firmato Romano del 13’, i toscani allungano con cinque punti di Del Testa, gli uomini di Mladenov rimangono comunque concentrati e impattano nuovamente a quota 37: la GR Service prova a dare una spallata alla gara con un break di 6-0, ma Rimini reagisce e dopo i liberi di Tassinari si va al riposo sul 43-39.

Dopo l’intervallo, la partita stenta ancora a prendere una direzione: Cecina rimane avanti ma non riesce a scappare, anche per la bravura della NTS Informatica, che risponde colpo su colpo ai tentativi di fuga dei toscani. Caroti regala ai suoi il +7 (52-45 al 25’), a cui risponde sempre dall’arco un ispirato Perez, seguito da Foiera che con un jumper riporta i biancorossi a -2. Rimini non riesce però a sorpassare i padroni di casa, i quali allungano nuovamente sul 59-51, iniziando l’ultima e decisiva frazione con un discreto margine. La NTS prova a ricucire, ma i toscani non mollano l’osso e così rispondono ai tentativi dei veterani Tassinari e Foiera con Fratto e Medizza. A poco più di 3’ dalla fine, sotto 66-58, i biancorossi tentano un’ultima offensiva e con otto punti di Romano rimettono in piedi una partita che sembrava ormai persa, pareggiando a quota 66 a 19’’ dalla sirena. Caroti ai liberi fa 2/2, poi una persa sanguinosissima condanna i granchi alla sconfitta, con Del Testa che non sbaglia dalla lunetta chiudendo definitivamente i conti sul 70-66.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author