Rimini Crabs: U18 vittoriosa contro Salus

 

BASKET RIMINI CRABS – SALUS BOLOGNA 80 – 69 (12-18; 42-27; 62-54)
Crabs: Muccioli, Meluzzi 26, Bologna 7, Ciabatta 3, Demaio 6, Galassi 14, Stella, Calasso 8, Moffa 9, Casadei, Succi, Baldassarri 2. All.: Firic, Porcarelli.

Sulle tavole della Carim gli Under 18 dopo 40′ molto combattuti hanno ragione di una coriacea Salus, che al di là della classifica che la vede ancora ferma al palo ha causato più di un grattacapo alla formazione di Firic.
Mancava Provesi e l’assenza si è fatta sentire. I Crabs partono subito in tromba con le triple di Meluzzi e Ciabatta, ma nonostante la buona pressione difensiva, la Salus trova canestri difficili e, approfittando delle scarse percentuali da fuori di Rimini, opera l’aggancio ed il sorpasso con ficcanti contropiedi (12-18).
I Crabs iniziano il secondo quarto di rincorsa, ma la Salus resta sempre avanti anche perché Rimini insiste sul tiro da 3 che non va (7/27 alla fine). A metà quarto i granchietti però girano la partita con una difesa molto aggressiva che con recuperi e stoppate permettono a Moffa e Galassi di firmare il sorpasso. L’inerzia è tutta biancorossa e con un paio di recuperi di Demaio i Crabs chiudono il quarto sul 42-27 (30-9 il parziale della frazione).
Al rientro dalla pausa lunga la Salus è però una furia: Rimini in tilt comincia a perdere palloni su palloni, in attacco i bolognesi giocano molto bene ed in poco più di 2′ piazzano un 10-0 che riapre la partita (42-37). Nel momento più difficile Rimini trova però ossigeno da una tripla di Calasso e da un gioco da 3 punti di Moffa, ben ispirati dall’ottimoGalassi. Meluzzi risponde a Ballandi da 3, poi è il vivace Bologna in percussione a siglare il 62-54 di fine quarto.
Nell’ultimo periodo, la zona di coach Bacchilega mette in crisi Rimini e Veronesi con una tripla riporta la Salus a contatto (64-63). Gara totalmente riaperta, a questo punto viene fuori però la grinta di capitan Meluzzi che estrae dal cilindro due triple consecutive dal tremendo peso specifico. Calasso firma il +9 a 3:35 dal termine (73-64), la Salus però c’è e con un 4-0 rientra a -5. A 60″ dal termine arriva però la tripla “taglia-gambe” di Galassi che con grande personalità chiude di fatto la contesa.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author