Rimonta ma non vince la Mastria Vending Catanzaro

E’ andata come non doveva andare, domenica sera, per la Mastria Vending Catanzaro che, pur rimontando da grande gruppo una gara difficile e complicata, non centra la vittoria in casa contro Scauri. Una partita in affanno per i giallorossi dove a trionfare è stato chi, nei quaranta minuti, è riuscito a commettere meno errori, rimanendo lucido e concentrato. Una personalità che, domenica, è venuta un po’ mancare agli uomini di coach Andrea Cattani sopratutto nel secondo e terzo quarto dove i giallorossi non sono riusciti ad essere “cattivi” e incisivi sotto canestro. Da premiare, però, la grande reazione e l’importante risposta di carattere che nella fase finale della partita ha caratterizzato la rimonta dei padroni di casa che, probabilmente, con qualche secondo in più a disposizione, avrebbero potuto anche centrare i due punti. Ma così non è stato, complice anche la stanchezza fisica e mentale derivata da un estenuante settimana, con tre incontri in appena 7 giorni. Ritmi altissimi che non hanno permesso alla Mastria Catanzaro di condurre una gara senza macchie e sbavature. Partiti benissimo, dal secondo quarto in poi i padroni di casa non ce l’hanno fatta a frenare gli animi dei biancoblu, in panne nell’ultima frazione di gioco, ma orami troppo avanti per consentire alla Mastria di portare a termine la sua missione vincete.Secondo lo staff tecnico, rappresentato nel dopo gara dall’assistente coach, Orlando Pullano, sono tante e diverse le componenti che non hanno consentito alla Mastria di conquistare altri due punti salvezza. <<Ci troviamo quasi alla fine della stagione – ha affermato Pullano –e la stanchezza cosi come gli acciacchi fisici iniziano a farsi sentire; la Mastria non è quella vista in campo nelle ultime uscite ma è lo stesso roster che da inizio campionato ad oggi ha portato a casa 22 punti, meritati e sudati al cospetto di squadre che, va sottolineato, hanno anche avuto la possibilità di rinforzare, nel mercato di gennaio, i propri gruppi con nuovi innesti>>. Ma nonostante la gara persa, gli animi restano tranquilli. <<I nostri obiettivi – ha detto Pullano – non sono cambiati nel corso della stagione, dovevamo salvare la categoria ed è questo che stiamo cercando di fare; ciò che verrà dopo, se verrà, sarà solo frutto e merito del lavoro e dell’impegno dei nostri ragazzi che andranno sostenuti e supportati fino alla fine, fino a che, quella salvezza non viene ottenuta e archiviata>>. Da domani, il roster giallorosso ritornerà, tuttavia, a lavoro per preparare la sfida contro Fondi. Domenica, in trasferta, bisognerà fare tutto quello che non si è visto contro Scauri: chi ha fame vincerà e la Mastria ne ha ancora tanta.

 

MASTRIA VENDING CATANZARO – BASKET SCAURI 65-68

 

MASTRIA VENDING CATANZARO: Carpanzano 17, Naso 8, Abassi 7, Di Dio 5, Sereni 21, Calabretta 4, Latella, Infelise, Cossari, Rotundo n.e.

 

BASKET SCAURI: Richiotti 8, Pagano, Boggelli 12, Bagnoli 21, Lombardo 4, Varga ne, Salvador

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author