ROMA GAS&POWER EUROBASKET – DYNAMIC VENAFRO 99-64 (24-21; 52-33; 76-47)

ROMA GAS & POWER: Belloni 5 (1/3; 1/3), Dip 18 (8/9), Casale 21 (4/4; 2/7), Fanti 13 (6/8; 0/1), Stanic 11 (2/3; 2/2), Righetti 2 (1/2; 0/2), Staffieri 4 (2/4; 0/2), Enihe 4 (2/4; 0/2), Petrucci ne, Rizzitiello 21 (6/6; 3/6). All. Bonora, Ass. Pasquinelli e Pilot

DYNAMIC VENAFRO: Ferrara 15 (5/9; 0/2), Cancelli 1 (0/1 da 3), Guadagnola 24 (8/10; 2/7), Minchella 6 (1/4; 0/3), Tamburrini 10 (5/11; 0/2), Brusello (0/1 da 3), Fossati ne, Cotugno 1 (0/1 da 2), Chiari 4 (2/3; 0/2), Montanaro 3 (1/4 da 3). All. Mascio, Ass. Valente

Arbitri: Corbari e Sardi

La Roma Gas & Pover Eurobasket dimentica l’amarezza della finale persa in Coppa Italia, riprendendo con successo il cammino in campionato. Vittoria netta dei ragazzi del coach Bonora che hanno inflitto un largo passivo di 35 punti agli avversari che mai hanno impensierito i capitolini, malgrado le assenze nei padroni di casa di Birindelli, Cicchetti e Petrucci, con Righetti costretto anzitempo ad uscire dal campo. Con questa vittoria la formazione del presidente Buonamici è adesso matematicamente tra le prime quattro squadre del campionato.

“Vittoria tonificante dopo la finale di Rimini – commenta il team manager Valerio Bianchini – la squadra ha dato subito una risposta convincente, confermando le grandi ambizioni in campionato”.

Spazio anche per il debuttante Enihe, soddisfatto a fine gara: “Sono molto contento per l’esordio e ringrazio coach Bonora per avermi dato fiducia. Abbiamo disputato una buona prestazione come collettivo e ringrazio anche la squadra, che mi ha messo nelle condizioni di segnare – commenta il debuttante Enihe a fine partita – il coach mi ha chiesto di essere aggressivo e attento a quello che succedeva in difesa ma, con i 4 falli, poi sono stato inevitabilmente limitato”.

La gara: Venafro (out Fossati) ci prova con una zona press allungata a 3/4 campo che diventa zona dietro, e scappa fino al 14-18 con le giocate di Guadagnola (10 nel quarto) e Tamburrini, ma due canestri in fila di Dip impattano a 18. La penetrazione di Chiari (18-21 a 2.56’’ dalla prima sirena) resterà l’ultima per una lunga serie di minuti, perché in mezzo c’è un parziale di 16-0 dei padroni di casa, a cavallo della fine del primo e l’inizio del secondo quarto, che indirizza in maniera già definitiva la partita. Lo interrompe solo un bel gioco da tre punti di Ferrara (34-24), ma le mani romane sono calde (quattro bombe nei primi due minuti di secondo periodo) ed i canestri di Casale e Dip, quest’ultimo a rimbalzo d’attacco dopo l’errore da tre di Belloni, permettono al vantaggio di oltrepassare le venti lunghezze (52-31) già prima dell’intervallo. Anche al rientro dagli spogliatoi, nonostante un tecnico affibbiato alla panchina durante la pausa, l’Eurobasket non molla la presa ed aggiorna costantemente il suo vantaggio che arriva al +29 (72-43; 76-47 al 29’) con i canestri di Casale e Rizzitiello. L’ex Aquila Palermo scrive anche il +31 in apertura su assist di Staffieri in apertura, ad aprire il monologo biancoblu dell’ultimo quarto, in cui trovano punti e minuti importanti anche i ‘98 Enihe (esordio stagionale) e Belloni (cinque punti già nella gara d’andata), schierati da Bonora già nel primo tempo. La bomba di Filippo vale anche il +37 (89-52 al 35’), mentre il suo coetaneo avrebbe la possibilità di suggellare con un canestro pesante quota 100, ma la spedisce sul ferro. L’ultima realizzazione è di Rizzitiello che fissa il punteggio sul 99-64.

Marco Tosarello

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author