Roseto lotta ma cede al PalaVerde: Treviso vince 68-58

BENETTON TREVISO – ROSETO SHARKS   68-58   (20-9, 38-20, 53-50)

Treviso: Perry 14, Rota ne, La Torre 3, Moretti 10, Malbasa 4, Barbante ne, Fantinelli 10, Saccaggi ne, Rinaldi 5, Negri 9, Poser ne, Ancellotti 13 All: Pillastrini

Roseto: Smith 20, Piazza, Fultz 5, Radonijc, Fattori, Mariani ne, Mei 5, Casagrande 7, Amoroso 7, Sherrod 14  All: Di Paolantonio

Nella bolgia del Pala Verde di Treviso gli Sharks escono sconfitti a testa alta col punteggio di 68-58. Nei primi 20′, i ragazzi di coach Di Paolantonio hanno subito la presenza a rimbalzo offensivo degli avversari, tirando anche con basse percentuali. Dopo l’intervallo, l’inerzia della partita si è girata grazie ad un terzo quarto praticamente perfetto da 30 punti con 12/14 dal campo. Negli ultimi 10′, Smith ha condotto i suoi fino al -2 (58-56), ma nei minuti finali è mancata la freddezza che invece Treviso ha avuto.

Alla palla a due, coach Pillastrini schiera Fantinelli e Moretti esterni, Negri ala, Perry e Ancellotti sotto canestro; coach Di Paolantonio risponde con Fultz in cabina di regia, Smith e Casagrande esterni, Amoroso e Sherrod sotto canestro. Sblocca subito Negri in entrata, lo seguono Perry, Moretti e Ancellotti: 8-0 dopo 2:30 e primo time-out ospite. Moretti allunga il parziale dall’arco, poi Sherrod segna il primo canestro biancazzurro dalla media e Amoroso appoggia l’11-4 a 5:12. Perry realizza dopo un rimbalzo offensivo, in seguito mette 2 liberi e schiaccia il 17-4 a 3:30. Sherrod prova a sbloccare i suoi da sotto, Moretti fa 1/2 dalla lunetta ma Mei spara la bomba del 18-9 a 1:05. Negri trova due punti da sotto per il 20-9 con cui si chiude il primo quarto di gioco.

Ancellotti apre con un 2+1 il secondo periodo, poi si guadagna un altro fallo ma fa solo 1/2 e Malbasa infila dalla media il 26-9 a 7:30. Smith muove il punteggio ospite con un canestro dei suoi, Malbasa trova altri due punti ma Fultz manda a bersaglio una tripla e Amoroso realizza il 28-16 a 4:15. Ancellotti recupera palla e va ad appoggiare due punti facili in contropiede, Fantinelli allunga il parziale ma Smith risponde dalla media per il 32-18. Rinaldi e Ancellotti continuano a macinare punti, poi Casagrande realizza su assist di Sherrod ma Negri manda a bersaglio sulla sirena del 2° quarto la tripla del 38-20 di metà gara.

Al rientro in campo, Sherrod e Fultz trovano il fondo della retina, poi Smith mette il -12 (38-26) dalla media a 7:50. Perry sblocca i suoi da sotto, ma Sherrod è glaciale dalla lunetta e Casagrande firma il 40-30 a 6:43. Negri ferma il parziale con una schiacciata, Smith replica dalla lunga distanza ma Ancellotti appoggia con l’aiuto del ferro il 44-33 a 5:18. Ancora Smith e Ancellotti sugli scudi, poi Fantinelli fa 1/2 a cronometro fermo ma Casagrande centra il bersaglio grosso e Smith in entrata firma il 47-41 a 3:20. Fantinelli realizza dalla media, poi manda a bersaglio la bomba del 52-41 a 2:10 che costringe coach Di Paolantonio a chiamare time-out. L’uscita dalla sospensione è positiva con un canestro e fallo di Amoroso e un paio di ottime difese, poi Moretti fa solo 1/3 ai liberi e Sherrod appoggia il nuovo -7 a 0:46. Smith realizza in contropiede, Mei dalla media sulla sirena e un terzo quarto irreale degli Sharks da 15-30 si chiude sul 53-50.

L’ultima frazione si apre con la tripla di La Torre, seguito dai canestri da sotto di Sherrod e Perry per il 58-52 a 7:09. Dopo oltre 2′, Sherrod trova i 2 punti dalla media, Smith fa 2/2 a cronometro fermo ma Moretti spara la tripla del 61-56 a 3:08. Smith fa canestro dalla media, ma Perry risponde da sotto e Rinaldi confeziona il 2+1 del 66-58 a 1:36. Il canestro di Fantinelli sulla sirena dei 24″ chiude i conti sul 68-58.

Adesso una settimana di riposo per la Final Eight prima dello scontro diretto con Mantova: appuntamento al PalaMaggetti per domenica 12 marzo alle ore 18.

Ufficio Stampa Roseto Sharks 

Commenta
(Visited 41 times, 1 visits today)

About The Author