Roseto sconfitto da Treviso

Treviso: Abbott 30, Moretti, De Zardo, Malbasa 3, Fabi 3, Busetto ne, Fantinelli 15, Powell 19, Rinaldi 6, Negri 3 All: Pillastrini

Roseto: Allen 11, Borra 7, Ferraro 3, Papa, Marini 14, Mariani ne, Trevisan ne, Bryan 5, Marulli 13, Moreno 9, Weaver 11  All: Trullo

Arbitri: Perciavalle, Bongiorni, Di Toro

Note: Parziali: 21-23, 40-42, 67-51. Treviso: 34/72 dal campo, 25/47 da 2, 9/25 da 3, 10/17 ai liberi, 45 rimbalzi (17 offensivi), 24 assist, 13 palle perse, 12 palle recuperate. Roseto: 22/55 al tiro, 11/30 da 2, 11/25 da 3, 18/24 ai liberi, 31 rimbalzi (9 offensivi), 11 assist, 18 palle perse, 6 palle recuperate. Usciti per 5 falli: nessuno Luogo: Pala Verde Turno di A2 Silver: 16° Spettatori: 4724

La Mec-Energy Roseto esce sconfitta dal Pala Verde di Treviso col risultato di 87-73, perdendo così la seconda partita in quattro giorni. Tutto ciò è comprensibile, dal momento che erano due trasferte lontane e difficili, e in ogni caso non va a sminuire quanto di buono fatto dai ragazzi di coach Trullo fino ad adesso. I biancoazzurri hanno giocato molto bene i primi due quarti, controllando il punteggio e provando a scappare, ma la De’ Longhi è riuscita sempre a restare a contatto. Dopo l’intervallo, tuttavia, i padroni di casa hanno alzato nettamente le percentuali al tiro e sono riusciti a rimontare, limitando offensivamente gli Sharks e facendo valere la superiorità fisica nel pitturato. Peccato davvero, perché Roseto sembrava davvero in grado di espugnare Treviso, ottenendo in tal modo una vittoria molto prestigiosa. Mattatore del match è stato sicuramente Ty Abbott, con 30 punti (con un irreale 8/8 da 2) ai quali si aggiungono 4 rimbalzi e 3 falli subiti, seguito dalle doppie-doppie di Powell (19 punti e 10 rimbalzi) e Fantinelli (15 punti e 11 assist). Nelle fila degli Sharks, il miglior realizzatore è stato Pierpaolo Marini con 14 punti (con il 71% dal campo), ai quali si aggiungono ben 7 falli subiti, in doppia cifra insieme a Marulli con 13 (60% da 3) e Weaver e Allen con 11 punti.

Alla palla a due, coach Pillastrini schiera Fantinelli playmaker, Abbott guardia, Fabi e Powell ali, Ancellotti centro; coach Trullo risponde con Marulli playmaker, Allen e Moreno nello spot di guardia, Ferraro e Bryan a sgomitare sotto canestro. Treviso inizia fortissima con 6 punti consecutivi, ma Allen e Ferraro (quest’ultimo da 3) rispondono sbloccando gli ospiti: 6-5 dopo 2:30 di gioco. Weaver infila il sorpasso degli Squali, ma Ancellotti e Fantinelli replicano per il 10-7. Bryan accorcia con un 2/2 dalla lunetta, ma Fabi e Powell fanno canestro per il 15-9. Roseto, però, risponde con due triple di Allen, portandosi in parità a quota 16. Powell appoggia da sotto, ma Moreno risponde con la bomba del 18-19 a 1:30 dalla prima sirena. Fantinelli confeziona un 2+1 per il +2 Treviso, ma Weaver è preciso dalla lunetta per il 21-21; l’ex NBA serve successivamente Marini che firma il 21-23 di fine primo quarto. Moreno apre il secondo quarto con una tripla, ma Rinaldi rimette subito i suoi a -3 firmando il canestro del 23-26. Weaver, dalla sua, continua a non perdonare da oltre l’arco e manda a bersaglio il +6 Mec-Energy (23-29). A questo punto, i padroni di casa confezionano un parziale, aperto da Malbasa dalla lunetta e chiuso dal canestro dall’angolo di Rinaldi, che li riporta in vantaggio sul 32-31. Borra, Marulli da 3 e Marini con 4 punti muovono il punteggio sul 34-39 a 3 minuti dall’intervallo. Abbott scuote i suoi dalla media, poi Powell fa 0/2 a cronometro fermo e Marulli infila il +5 (36-41) dei suoi. Abbott segna dalla media il -3 e Ancellotti appoggia il -1 per il 40-41; Borra si guadagna sulla sirena il fallo di Ancellotti, fa 1/2 ai liberi e a metà partita il parziale recita sorprendentemente 40-42.

Il primo canestro del terzo quarto è un 2/2 di Bryan dalla lunetta, a cui segue la realizzazione di Fantinelli e il pareggio di Abbott a quota 44. Ancellotti schiaccia il sorpasso, ma Moreno risponde con la tripla del 46-47. Abbott e Powell segnano da 3 per il +5 De’ Longhi sul 52-47 e coach Trullo è costretto a chiamare un time-out. Roseto torna a segnare per il 54-49 con Borra, ma Treviso non si ferma e confeziona un 10-0 di parziale firmato da Fantinelli, Powell e Abbott che muove il punteggio sul 64-49,  complice un momento buio degli Sharks. Roseto torna a segnare con Borra, ma Abbott è incontenibile e segna il 67-51 con cui si chiude il terzo quarto. Gli ultimi dieci minuti si aprono col 2+1 di Marini, a cui seguono le realizzazioni di Powell e Weaver per il 69-56 a 8:40 dalla fine. Ancora Powell e Abbott firmano due canestri che spezzano le gambe alla Mec-Energy per il 74-57. Gli Sharks ci provano nel finale, con Marulli e Allen sugli scudi, ma a nulla servono i tentativi di rimonta perché i padroni di casa non mollano di un centimetro fino alla fine. Il match ha la sua conclusione sull’87-73.

Archiviata questa sconfitta, i ragazzi di coach Trullo avranno dieci giorni per rifiatare e preparare al meglio la partita importantissima con Verona per il proseguo della stagione: l’appuntamento è per domenica 17 gennaio alle ore 18 al PalaMaggetti. Non mancate!

Edoardo Testa

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author