Roseto Sharks-Bondi Ferrara 107-75, Smith spazza via Ferrara

ROSETO-FERRARA 107-75

Roseto: Smith 34, Cantarini ne, D’Emilio ne, Fultz 22, D’Eustachio ne, Fattori, Mariani, Mei 12, Casagrande 6, Amoroso 18, Paci, Sherrod 15. All.: Di Paolantonio

Ferrara: Soloperto 6, Mastellari, Ardizzoni, Zani ne, Mastrangelo, Cortese 13, Bowers 27, Moreno 9, Pellegrino 10, Roderick 8, Ibarra. All.: Trullo

Note: Parziali: 24-17, 48-30, 79-53.

Arbitri: Percivalle, Foti, Callea

Una straripante prova degli Sharks porta il decimo successo stagionale su 18 partite: a farne le spese questa volta è stata Ferrara, che esce sconfitta dal PalaMaggetti col punteggio di 107-75. E’ stata una partita equilibrata fino a metà secondo quarto, poi è salito in cattedra Adam Smith che ha spaccato la partita a suon di canestri, ben coadiuvato da capitan Fultz e Sherrod, soprattutto nella seconda parte di gara. Dall’altra parte, con Roderick condizionato dai falli e dal nervosismo, ls Bondi ha fatto affidamento su Cortese e Bowers, che ha cercato praticamente da solo di evitare una figuraccia alla sua squadra. Tuttavia, le triple finali di Fultz e Smith hanno allargato il gap fino a ben 32 lunghezze: ciò significa, inoltre, che i ragazzi di coach Di Paolantonio hanno anche ribaltato la differenza canestri rispetto al -23 del match di andata.

Alla palla a due, coach Di Paolantonio schiera Fultz playmaker, Smith e Casagrande esterni, Amoroso e Sherrod sotto canestro; coach Trullo sceglie invece Moreno in cabina di regia, Roderick e Cortese sul perimetro, Bowers e Pellegrino nel pitturato. Smith macchia subito la gara dalla media, Pellegrino e Casagrande fanno botta e risposta in appoggio e Sherrod infila il 6-2 dopo 2′ di gioco. Pellegrino è preciso a metà ai liberi, Amoroso si sblocca con una bella giocata, ma Roderick fa 2/2 dalla lunetta e Cortese schiaccia l’8-7 a 5:40. Fultz ferma il parziale ospite di tabella, Bowers replica in schiacciata ma Smith manda a bersaglio il 12-9 a 3:27. Pellegrino continua il suo show con altri 4 punti, che sommati alla schiacciata di Roderick portano Ferrara sul +3 (12-15). Amoroso e Fultz non ci stanno e fanno canestro dall’arco, Pellegrino prova a ridurre il gap ma Mei e il capitano biancazzurro sparano da 8 metri le triple del 24-17 con cui si chiude il primo quarto di gioco.

Moreno e Fultz aprono dai 6.75 il secondo periodo, poi Bowers mette il 27-22 da sotto. Amoroso segna altri due canestri, poi Smith lancia Mei in contropiede che appoggia facilmente il 33-22 a 6:19. Sherrod fa 1/2 dalla lunetta, Casagrande e Cortese sono invece più precisi e siamo 36-24 a 3:30 dall’intervallo lungo. Si continua a segnare solo a cronometro fermo col 2/2 di Smith, che poi si butta dentro e firma il +16 (40-24) a 2:45. Roderick ferma il parziale biancazzuro, ma un incontenibile Smith realizza altri 4 punti per il massimo vantaggio Sharks sul 44-26. Botta e risposta in entrata tra Cortese e Fultz, poi Soloperto fa 2/2 dalla lunetta e Smith firma il 48-30 con cui le squadre tornano negli spogliatoi.

Al rientro in campo, Moreno e Cortese fanno canestro da 3, Bowers segue in schiacciata per il -10 (48-38), segno che Ferrara non si vuole arrendere. Casagrande ferma il parziale, ma Bowers e Moreno rispondono per il -7 (50-43) a 6:43. Smith fa 2/2 ai liberi, Roderick ristabilisce le distanze in entrata ma l’ex Georgia Tech e Mei centrano il bersaglio grosso per il 58-45 a 4:19. Bowers muove il punteggio dei suoi con 4 punti, in mezzo una tripla di Amoroso per il 61-49 a 3:10. Fultz confeziona un 2+1, Mei fa 1/2 ai liberi e Amoroso manda a bersaglio la tripla del 68-49 a 1:54 che fa esaltare e non poco i tifosi sugli spalti del PalaMaggetti. Smith segna ancora in entrata, Sherrod fa 2/2 dalla lunetta e Bowers firma con un tap-in il 72-51. Roderick si becca un fallo tecnico, Smith sfrutta il libero e poi firma la tripla del 76-51. Soloperto confeziona un 2+1, Mei risponde con la tripla del 79-53 con cui si chiude il terzo quarto di gioco.

Il terzo quarto si apre con un canestro di Sherrod da rimbalzo offensivo, a cui risponde Bowers con 5 punti, intervallato solo da una schiacciata dell’ex Yale per l’83-60. Amoroso manda a bersaglio una tripla, Bowers risponde dalla stessa distanza e Sherrod appoggia l’88-63 a 4:20 dalla fine. Bowers realizza un’altra tripla, Sherrod replica ancora ma Pellegrino e Ibarra accorciano sul 90-69. Bowers fa ancora canestro, Fultz risponde con un’altra tripla e Smith lo imita per il 96-71 con 1:35 da giocare. Sherrod segna su assist di Smith, Bowers fa 2/2 ai liberi e Smith fa superare quota 100 con un’altra tripla. Il canestro in entrata di Cortese e le triple di Fultz e Smith chiudono la partita sul 107-75.

Ora, due trasferte attendono gli Sharks, la prima delle quali a Imola: appuntamento per domenica 29 gennaio alle ore 18 al Pala Ruggi.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Roseto Sharks

Commenta
(Visited 51 times, 1 visits today)

About The Author