Roseto Sharks, firmato il primo americano

Il Roseto Sharks è lieto di comunicare di aver raggiunto un accordo con l’atleta Bryan Allen, che da oggi è un nuovo giocatore biancazzurro. Lo statunitense di scuola George Mason, dove, dal 2010 al 2014, ha partecipato al campionato NCAA (segnando, nell’ultimo anno, con una media di 15.4 punti a partita), è il primo tesserato extracomunitario del Roseto Sharks 2015/16. Si tratta di una guardia classe 1992 (23 anni), di 190 centimetri, che viene da una più che positiva esperienza nella Serie A polacca, con la maglia del Wikana Start Lublin. Nella stagione 2014/15, infatti, Allen ha chiuso il campionato andando a segno con una media di 19.2 punti a partita, con il 49% dal campo (33.3% da 3), abbinando 3.9 rimbalzi e 4.3 assist medi in 30 presenze.

Bryan, dopo essere finito tra i 10 migliori marcatori del primo campionato polacco (che, di norma, presenta sempre un alto livello tecnico per quanto riguarda i giocatori statunitensi), al termine della stagione ha disputato 4 partite di playoff in Kuwait, con l’Al Qadsia, segnando in media 21.3 punti, oltre 3.2 rimbalzi e 5.3 assist a partita. E’ un giocatore importante per il Roseto Sharks, fortemente voluto dallo staff tecnico, dato che rappresenta uno degli elementi base del roster che se la vedrà con l’imminente Serie A2.

Emozionato per la sua prima esperienza in Italia, Bryan Allen dichiara: “Vengo a Roseto con l’obiettivo di continuare a fare bene, dopo la buona stagione in Polonia. Sono un giocatore che si impegna sempre al massimo, sia in allenamento che in partita, fa parte della mia cultura. So che in squadra ci sono elementi giovani, come Marini e Marulli, di cui lo staff mi ha parlato benissimo, e devo dire che la cosa mi fa piacere, visto che anche io sono ancora abbastanza giovane (23, ndr). Prometto ai tifosi che il mio obiettivo sarà quello di aiutare la squadra a vincere più partite possibili. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura in un posto che ha una lunga tradizione visti i trascorsi in Serie A”.

“Arriva un giocatore di grande valore – commenta il coach/ds Tony Trullo – molto importante per la nostra squadra. Chiaramente non sarà facile raccogliere l’eredità lasciata in quel ruolo da Josh Jackson, ma so che Allen può riuscirci, perché, oltre ad essere forte tecnicamente, so che ha delle ottime qualità umane e di inserimento”. Queste le dichiarazioni dell’allenatore/direttore sportivo degli Sharks, che “firma” il primo extracomunitario del nuovo Roseto 2015/16.

Per quanto riguarda gli aspetti tecnici, Trullo ha già in mente il da farsi: “Bryan può giocare anche da playmaker, ma è nel ruolo di guardia che può davvero far male agli avversari, grazie ad un ottimo tiro. Sa giocare in transizione ed è anche molto forte in uscita dai blocchi, ma la sua peculiarità è che gioca spesso per i compagni. Cercavamo un giocatore che aveva già esperienza a livello europeo e lui, dopo la Polonia, ha dimostrato di avere le carte in regola per fare bene anche in Italia”.

Bryan Allen, la carriera:

2010/2011 George Mason (NCAA)

2011/2012 George Mason (NCAA)

2012/2013 George Mason (NCAA)

2013/2014 George Mason (NCAA)

2014/2015 Wikana Start Lublin (Poland-TBL)

2015 Al Qadsia (Kuwait-D1)

2015/2016 Roseto Sharks (Serie A2)

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author