Roseto Sharks-TWS Legnano 65-63, Roseto si porta sul 2-1

Dopo i primi due capitoli legnanesi, la serie tra Knights e Sharks si sposta a Roseto per Gara3 e Gara4, partite chiaramente importanti per l’esito della serie.
Martini è ancora out per Legnano, mentre Navarini è in panchina ma già consapevole di non poter entrare in campo. Per Roseto, invece il roster è al completo, senza defezioni.

Il match parte subito con una schiacciata di Mosley su assist di Palermo e una Legnano aggressiva a tutto campo sui portatori di palla rosetani.
Mosley segna ancora sottomisura, poi Raivio arriva al ferro mentre Roseto si sblocca con Smith da 3.
Casagrande scappa in contropiede, mettendo in partita il pubblico del PalaMaggetti, per il 5-6, ritoccato da Palermo dalla lunetta per il 5-7.
Smith inventa una tripla dall’angolo per il primo vantaggio degli abruzzesi su 8-7; Legnano si trova subito a fronteggiare la zona 2-3 già molto usata dagli Sharks nei precedenti incontri della serie, ma Legnano trova 5 punti in fila di Raivio che smorzano l’efficacia della tattica di Di Paolantonio.
Palermo infila la tripla del 10-15, poi Ihedioha il contropiede del 10-17 e dopo 6 minuti abbondanti di gioco, Di Paolantonio ferma per la prima volta la gara.
Al rientro Amoroso segna in tap-in, ma Raivio arriva ancora fino in fondo per una gara veloce e di ritmo come le altre della serie.
Palermo segna ancora da 3, per il +10, ma Fultz in penetrazione riporta in singola cifra di svantaggio i suoi, ma quando ancora lui manda il tabellone sul 16-22, è Ferrari a chiamare timeout, con il quarto che si esaurisce con un possesso per parte, sul 18-22 con l’ultimo centro di Mei.

Alla ripresa, c’è bisogno di diversi minuti prima di vedere il primo canestro che arriva da Ihedioha, replicato dai liberi di Smith.
Raivio alza per Mosley il 20-26, poi Ihedioha scappa per il +8 e Maiocco completa il break con il jumper dall’angolo del 20-30.
Di Paolantonio deve ancora fermare la partita e, al rientro, ci sono ancora un paio di minuti di blackout, fino ai liberi di Sharrod del 22-30.
La partita, sinceramente, a livello estetico non è il massimo, ma come sempre quando una gara è importante, è molto intensa e piena di sfumature che poi potrebbero essere decisive, come il pressing di Roseto che continua ad essere allungato su tutto il campo.
Amoroso sblocca il tabellone con i 4 liberi del 26-30, poi Casagrande mette quello del 27-30, per una gara che non decolla.
Chi decolla è Mosley per l’inchiodata che permette alla TWS di sciogliersi, mentre è ancora solo Smith a segnare dal campo per Roseto per il 33-32 che chiude la seconda frazione di gioco.

Sharrod apre la ripresa con l’appoggio da sotto, Smith con i liberi e Roseto va sul 37-32, massimo vantaggio interno della gara fino a quel momento.
Un tecnico alla panchina dei padroni di casa, lascia ai Knights un libero con Raivio e poi 3 liberi, sempre della guardia di Portland per un fallo subito, che permettono a Legnano di riavvicinarsi sul 37-36.
Anche Amoroso recupera un fallo su tiro da 3 e il suo 3/3, vanifica quello di Raivio, con la schiacciata di Fultz in contropiede che lancia gli Sharks sul 42-36.
Mosley schiaccia il -4, Amoroso balla in area e Raivio è ancora implacabile dai liberi per il 44-40 a metà del terzo quarto.
Fultz e Casagrande segnano dall’arco, poi ancora Fultz dalla lunetta e Roseto vola sul 52-40 che sembra indirizzare la gara, anche se mancano ancora 14 minuti di gioco.
Raivio segna da 3, Mosley i liberi, ma anche Piazza ne mette 2 e Raivio chiude con il libero del 56-46.

Ihedioha arriva al ferro per il -8 al primo possesso dell’ultimo parziale, Maiocco serve l’assist per la schiacciata di Mosley, con Di Paolantonio che vede il vantaggio ridotto a -6 e chiama timeout.
Dopo qualche minuto, Smith inventa un nuovo canestro su una gamba sola, poi mette i liberi per un tecnico a Palermo, ma la tripla di Maiocco del 59-53 lascia ancora qualche speranza ai biancorossi con 4’ ancora da giocare.
Mosley stoppa e guida il contropiede che Roveda finalizza per il 59-55, anche se Amoroso mette i liberi del +6.
Sharrod corregge un errore per il 63-55 e a 2’47” sembra veramente finita; Mattia Ferrari chiama timeout e al rientro Palermo piazza una tripla importante, così come la penetrazione di Fultz del 65-58.
A poco più di un minuto alla fine, Ihedioha metta la bomba dall’angolo, poi il tap-in del 65-63 e con due azioni, la gara è di nuovo riaperta.
Roseto spreca la sua occasione e con 9 secondi da giocare, Legnano ha la palla della partita che però Raivio perde con lo sfondamento che a 3” e 2 dall’ultima sirena è la vera fine della partita.

Un’occasione forse sprecata per i Knights che, passo dopo passo, erano riusciti a recuperare dal -12, fino a riaprire una partita, che diventa determinante per il passaggio del turno.
Domenica alla 18 possibile atto conclusivo della serie, o nuova possibilità per i Knights di allungare la stagione per una decisiva Gara5 in casa

VISITROSETO.IT ROSETO – T.W.S. LEGNANO 65-63 (18-22, 15-10, 23-14, 9-17)

Visitroseto.it Roseto: Adam Terrell Smith 21 (2/7, 4/9), Robert Fultz 13 (4/5, 1/5), Valerio Amoroso 13 (2/4, 0/2), Brandon Sherrod 6 (2/7, 0/0), Riccardo Casagrande 6 (1/2, 1/2), Nicola Mei 2 (1/1, 0/3), Giovanni Fattori 2 (0/0, 0/2), Andrea Piazza 2 (1/3, 0/1), Todor Radonjic 0 (0/1, 0/1), Fabio D’Eustachio 0 (0/0, 0/0), Maurizio Cantarini 0 (0/0, 0/0), Francesco D’Emilio 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 21 / 22 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (Brandon Sherrod 12) – Assist: 4 (Adam Terrell Smith, Brandon Sherrod, Riccardo Casagrande, Nicola Mei 1)

T.W.S. Legnano: Nikolas Thomas Raivio 19 (3/8, 2/4), William Ralph Jr. Mosley 18 (8/9, 0/0), Francesco Ihedioha 11 (4/4, 1/4), Matteo Palermo 10 (0/4, 3/7), Federico Maiocco 5 (1/4, 1/10), Edoardo Roveda 0 (0/0, 0/2), Michael Sacchettini 0 (0/2, 0/1), Gabriele Berra 0 (0/1, 0/0), Matteo Martini 0 (0/0, 0/0), Francesco Gastoldi 0 (0/0, 0/0), Filippo Secco 0 (0/0, 0/0), Alberto Navarini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 14 – Rimbalzi: 34 7 + 27 (Nikolas Thomas Raivio 10) – Assist: 4 (Nikolas Thomas Raivio, Matteo Palermo, Federico Maiocco, Edoardo Roveda 1)

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Legnano Basket Knights

Commenta
(Visited 98 times, 1 visits today)

About The Author