Roseto Sharks-Unieuro Forlì 82-80 d.t.s., una magia di Smith regala la vittoria agli Sharks

Roseto: Smith 25, Cantarini ne, Piazza, D’Emilio ne, Fultz 9, Radonijc, Fattori 8, Mariani ne, Mei 8, Casagrande 5, Amoroso 15, Sherrod 12 All: Di Paolantonio

Forlì: Adegboye 23, Rotondo 4, Paolin ne, Ravioli ne, Ferri, Amoroso 13, Bonacini, Thiam 1, Johnson 30, Pierich 9 All: Valli

Note: Parziali: 19-16, 45-31, 60-50, 72-72. Roseto: 20/40 da 2, 7/22 da 3, 21/29 ai liberi, 43 rimbalzi (12 offensivi), 10 assist, 16 palle perse, 7 palle recuperate. Forlì: 16/40 da 2, 8/25 da 3, 24/28 ai liberi, 34 rimbalzi (8 offensivi), 8 assist, 15 palle perse, 9 palle recuperate. Usciti per cinque falli: Fultz e Thiam. Luogo: PalaMaggetti. Turno di A2: 21°. Spettatori: 2700

Arbitri: Wassermann, Radelli, Centonza

E’ una magia di Adam Smith con 0:9 da giocare a regalare un successo sudatissimo agli Sharks, che dopo 45′ di battaglia superano Forlì col punteggio di 82-80. Partita a dir poco rocambolesca, con Fultz e compagni in controllo per quasi 30′, toccando anche il +20 (53-33), prima di farsi recuperare incredibilmente tutto il vantaggio accumulato. Al 40′, il punteggio recitava 72-72, poi un supplementare giocato punto a punto e deciso dalla già citata giocata di Smith.

Alla palla a due, coach Di Paolantonio schiera il solito quintetto con Fultz playmaker, Smith e Casagrande esterni, Amoroso e Sherrod sotto canestro; coach Valli si presenta invece con Ferri, Agdeboye e Johnson esterni, Pierich e Ryan Amoroso nel pitturato. Smith e Johnson cominciano a darsi battaglia dalla media, poi Pierich spara il 2-5 dall’arco. Sherrod fa 1/2 ai liberi, Amoroso allunga il parziale con una bella giocata e il pivot ex Yale si inventa il 7-5 a 6:27. Ryan Amoroso pareggia i conti da sotto, ma Fultz risponde in entrata e poi con i liberi dell’11-7 a 5:15. Johnson accorcia il gap dalla lunga distanza, Sherrod replica con un 2/2 dalla lunetta e poi Amoroso firma in entrata il 15-10 a 3:24 che costringe coach Valli a chiamare time-out. L’ex Fortitudo non si ferma ed è preciso dalla lunetta, ma Johnson spara una tripla prima dei liberi di Smith per il +6; sulla sirena del primo quarto Pierich segna la tripla del 19-16.

Fattori sblocca il secondo quarto con una tripla, alla quale risponde ancora Pierich dalla stessa distanza e Rotondo in tap-in del 22-21 a 7:50. Amoroso ferma il momento positivo ospite con un solo libero, poi Mei spara dai 6.75 e Fattori firma dopo un rimbalzo offensivo il 28-21 per un parziale di 6-0. Adegboye fa 2/2 dalla lunetta, poi realizza in entrata ma Mei centra ancora il bersaglio grosso per il 31-25 a 5:33. Amoroso continua sulla stessa scia con 2 punti da sotto, poi Smith confeziona un 3+1 ma Ryan Amoroso appoggia da sotto il 37-25 a 2:50. Casagrande e Sherrod vanno a bersaglio, poi Rotondo risponde dalla media per il 42-29 ma Valerio Amoroso segna la tripla del 45-29 a 1:08. Adegboye fa 2/2 dalla lunetta, e il secondo quarto si chiude così sul 45-31.

Al rientro in campo, i primi 4 punti sono di Smith, seguiti da un 2/2 ai liberi di Adegboye  per il 49-33. Casagrande realizza da sotto, Smith segue dalla media ma Johnson infila i liberi del 53-35 a 6:16. Thiam fa 1/2 a cronometro fermo, Johnson è invece più preciso con un complessivo 4/4 e poi manda a bersaglio la tripla del 53-43 a 3:55. Smith muove il punteggio dei suoi con due entrate,  Johnson risponde con 2 liberi ma Fattori spara la bomba del 60-45 a 1:31. Ryan Amoroso trova il canestro da sotto, poi chiude con una tripla il terzo quarto sul 60-50.

Dopo quasi 2′ di errori, Mei muove il punteggio dell’ultima frazione segnando con l’aiuto del ferro, poi Agdeboye risponde in entrata e Johnson appoggia il 62-54 a 5:50. Sherrod scuote i suoi dalla lunetta, un indomabile Johnson confeziona un 2+1 e Smith fa 1/2 ai liberi per il 65-57 a 4:38. Valerio Amoroso perde palla in attacco, Forlì non sfrutta l’occasione e allora capitan Fultz tira fuori dal cilindro una tripla di vitale importanza per il 68-57 a 3:35. Johnson continua a martellare con un canestro in entrata, poi Adegboye in contropiede realizza il 68-61 a 2:57. Il nuovo play biancorosso trova un altro canestro, Smith risponde con 2 liberi ma Adegboye risponde con la stessa carta per il 70-65 con cui si aprono gli ultimi 2′. Fultz realizza in entrata, ma Adegboye replica con una tripla, Ryan Amoroso appoggia il -2 e Johnson firma il 72-72 che porta il  match ai supplementari.

Il supplementare si sblocca con un canestro di Sherrod su assist di Amoroso, seguito dai liberi di Adegboye e Johnson per il 74-76 a 3:03. Smith pareggia in entrata, Ryan Amoroso realizza un solo libero mentre il suo omonimo biancazzurro fa 2/2 per il 78-77 a 2:08. Il lungo biancazzurro va ancora in lunetta e fa 1/2, Adegboye impatta in entrata, poi Sherrod per il sorpasso sull’80-79 a 1:02.Ryan Amoroso fa 1/2 e pareggia i conti, ma Smith con 9 decimi di secondo rimasti da giocare realizza il canestro della vittoria per 82-80.

Domenica prossima un altro match interno contro Recanati: appuntamento il 19 febbraio alle ore 18.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Roseto Sharks

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author