Roseto-Treviso 78-83, gli Sharks finiscono ko dopo quattro vittorie di fila

Roseto: Smith 30, Cantarini, Fultz 3, Radonijc 3, Fattori 12, Mariani, Mei 8, Casagrande 8, Amoroso 8, Fasciocco ne, Paci ne, Sherrod 6 All: Di Paolantonio

Treviso: Perry 15, La Torre 3, Moretti 17, Malbasa, Barbante ne, Fantinelli, Saccaggi 13, Rinaldi 13, Poser ne, Ancellotti 6, DeCosey 11 All: Pillastrini

Note: Parziali: 15-26, 34-40, 55-56. Roseto: 20/35 da 2, 8/29 da 3, 14/17 ai liberi, 33 rimbalzi (14 offensivi), 13 assist, 11 palle perse, 6 palle recuperate. Treviso: 18/37 da 2, 11/19 da 3, 14/18 ai liberi, 32 rimbalzi (10 offensivi), 18 assist, 12 palle perse, 4 palle recuperate. Usciti per 5 falli: nessuno. Luogo: PalaMaggetti Turno di A2: 8° Spettatori: 4000

Arbitri: Ursi, Tallon, Costa

Si ferma a quota 4 la serie di vittorie consecutive degli Sharks, che escono sconfitti dal match interno con Treviso col punteggio di 78-83. La De’ Longhi, che aveva i favori del pronostico dalla sua parte, è partita molto meglio, raggiungendo rapidamente la doppia cifra di vantaggio. Smith e compagni, ancora privi di Paci e con Fultz a mezzo servizio, in campo per appena 11 minuti, hanno messo su una grande rimonta, alzando la difesa e aggiustando la mira in attacco. Tuttavia, a causa delle rotazioni ridotte, sono arrivati a giocarsi il finale punto a punto con poche energie e hanno pagato tutto questo. Ma, come al solito, andiamo con ordine.

Alla palla a due, coach Di Paolantonio schiera Fultz in regia, Smith guardia, Radonijc ala piccola, Sherrod e Amoroso sotto canestro; coach Pillastrini lancia Fantinelli e Moretti esterni, Decosey ala, Perry e Ancellotti nel pitturato. Subito sugli scudi Perry da una parte con 5 punti e Smith dall’altra con 4, poi ls tripls di Radonijc vale il 7-5. Fultz fa centro dall’arco, Moretti lo imita con due triple che valgono il sorpasso ospite sul 10-11. Ancellotti fa canestro in entrata, Decosey in schiacciata e così coach Di Paolantonio è costretto a chiamare il primo time-out sul 10-15 a 5:14 dalla prima sirena. Altri 5 punti per Treviso con i due USA, poi Smith sblocca gli Sharks sul 12-20. Moretti fa 2/2 ai liberi, Rinaldi in appoggio, ma Smith si inventa il 2+1 del 15-24. Il capitano di Treviso realizza ancora dalla media e chiude sul 15-26 il primo quarto.

Ancellotti sblocca la seconda frazione di gioco, poi Fantinelli fa 1/2 ai liberi per il 15-29. Fattori scuote gli Sharks da 3, Saccaggi replica dalla stessa distanza e Sherrod mette dalla media il 20-32. Sono ancora Saccaggi e Sherrod a fare canestro, che insieme al tap-in di Fattori muovono il punteggio sul 23-37. Smith torna a segnare dai 6.75, Mei segue in contropiede e un 2/3 ai liberi dell’ex Georgia Tech firma il 30-37. Rinaldi fa 1/2 dalla lunetta, Fattori appoggia al tabellone su assist di Mei ma Perry segna iln 32-40. Smith continua a martellare, e manda le squadre negli spogliatoi sul 34-40.

Al rientro in campo, Casagrande segna da sotto, Smith in contropiede ma Decosey mette 5 punti in fila per il 38-45. Casagrande fa ancora canestro, risponde nuovamente Decosey dalla media, poi Fantinelli manda a bersaglio la tripla del 40-50 con 5:13 da giocare. Mei sblocca i suoi da 3, Ancellotti schiaccia ma Fattori mette la bomba del -6 (46-52). Saccaggi segna un canestro fortunoso, Smith fa 2/2 ai liberi e poi in avvicinamento firma il 50-54. Amoroso fa 2/2 dalla lunetta, Rinaldi risponde da rimbalzo offensivo ma Sherrod confeziona dal nulla il 2+1 del 55-56 con cui si chiude il terzo quarto di gioco.

Fattori firma il sorpasso in apertura di quarto quarto, Rinaldi fa 2/2 ai liberi e Perry realizza il 57-60. Smith impatta con un canestro e fallo, Perry fa 1/2 dalla lunetta, Moretti invece è più preciso e siamo 60-63. La Torre infila una tripla, ma Amoroso e Mei replicano con la stessa carta e pareggiano a quota 66. Perry rimette subito i suoi avanti, Amoroso fa 2/2 ai liberi ma Moretti e Saccaggi realizzano le pesanti bombe del 68-74. Amoroso fa 1/2 ai liberi, Smith fa canestro dalla media ma Rinaldi mette i due punti del 71-76. Smith segna in penetrazione, Casagrande dalla media e siamo 75-76 a 50 secondi dalla fine. Rinaldi segna un canestro importantissimo, Moretti allunga dalla lunetta e siamo 75-80 a 18 secondi dalla fine. Smith fa 1/2 ai liberi, Moretti ancora 2/2 e Casagrande segna il 78-82. Un libero di Fantinelli chiude il match sul 78-83.

Il prossimo impegno è la difficile trasferta di Mantova: appuntamento domenica 27 novembre alle ore 18 al Pala Bam.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Roseto Sharks

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author