Roseto-Trieste 87-75, Smith inarrestabile e Roseto fa due su due

Roseto: Smith 32, Cantarini ne, D’Emilio ne, Fultz 8, Radonijc 10, Fattori 6, Mariani 3, Mei 18, Casagrande 2, Amoroso 2, Fasciocco ne, Paci 6 All: Di Paolantonio

Trieste: Parks 13, Bossi 14, Coronica, Green 18, Ferraro ne, Baldasso 14, Gobbato ne, Simioni, Prandin 4, Pipitone, Da Ros 12 All: Dalmasson

Arbitri: Galasso, Bramante, Marota

Note: Parziali: 23-22; 44-52; 68-64. Roseto: 21/39 da 2, 13/28 da 3, 6/7 ai liberi, 33 rimbalzi (10 offensivi), 11 assist, 12 palle perse, 6 palle recuperate. Trieste: 20/38 da 2, 7/25 da 3, 14/17 ai liberi, 32 rimbalzi (12 offensivi), 10 assist, 12 palle perse, 4 palle recuperate. Usciti per 5 falli: nessuno. Luogo: PalaMaggetti. Turno di A2: 2° Spettatori: 2800

Gli Sharks superano l’Alma Trieste col risultato di 87-75 conquistando in tal modo la seconda vittoria stagionale in altrettante uscite. E’ stata una partita a due facce: per oltre 25′, i friulani sono stati sempre avanti tirando con percentuali molto alte, mentre dal 57-64 i ragazzi di coach Di Paolantonio hanno cambiato faccia, spinti dai canestri a ripetizione di Adam Smith (32 punti con 13/22 al tiro) e Nicola Mei (18 con 4/5 da 3), e hanno ribaltato il risultato. Non è stato assolutamente facile battere gli uomini di coach Dalmasson, che hanno dimostrato di essere piuttosto in palla per larghi tratti della gara, ma l’intensità messa in campo da Fultz e compagni in entrambe le fasi di gioco non ha lasciato scampo ai ragazzi in maglia rossa.

Alla palla a due, coach Di Paolantonio si presenta con Fultz playmaker, Smith guardia, Radonijc e Amoroso ali, Paci pivot; coach Dalmasson risponde con Bossi, Green, Coronica, Parks e Pipitone. Sblocca Paci in allontanamento, ma rispondono Bossi dalla media e Parks con 4 punti di fila per il 2-6. Green schiaccia da rimbalzo offensivo, Fultz apre il fuoco da 3, Radonijc lo imita e siamo 8-8 a 4:20 dalla prima sirena. Green fa 3/3 ai liberi, Baldasso infila una tripla e coach Di Paolantonio chiama il primo time-out sull’8-14. Baldasso colpisce ancora dall’arco, Smith si sblocca dalla stessa distanza con due realizzazioni e il punteggio si muove sul 14-17 con 1:47 da giocare nel primo periodo. Mei appoggia in contropiede, Da Ros scuote i suoi con un 2+1, Smith e ancora Da Ros segnano in penetrazione e il parziale recita 18-20. I primi 10′ si chiudono sul 23-22 con due liberi di Amoroso e una tripla di Mei.

Il secondo quarto si apre con un canestro di Green cui segue il 2+1 di Mariani e i 2 punti di Bossi per il 26-26. Green confeziona un gioco da 3 punti, Radonijc risponde di forza, botta e risposta tra Prandin e Amoroso e siamo 30-31 a 6:45 dall’intervallo. Parks fa centro da sotto, Fattori con la stessa carta, Prandin con l’aiuto del tabellone  e il parziale recita 32-35. Mei realizza in appoggio, Da Ros e Casagrande fanno 2/2 dalla lunetta, Parks invece 1/2 e siamo 36-38 a 3:45 dalla seconda sirena. Mei pareggia per due volte il conto (in mezzo Bossi dall’arco), ma i due USA ospiti firmano il 41-45. Bossi in penetrazione, Parks in contropiede e siamo sul 41-49 a 42 secondi dal 20′. Smith scuote i suoi da 3, ma Bossi realizza sulla sirena da distanza siderale: si torna negli spogliatoi 44-52.

Alla ripresa dei giochi, Smith mette una tripla, Fultz fa lo stesso e lo strappo è ricucito: 50-52 dopo 3′ di gioco. Ancora Smith pareggia il conto in penetrazione, poi si prende e realizza una tripla dall’angolo che manda in estasi i 2800 del PalaMaggetti sul 55-52. Parks schiaccia da rimbalzo offensivo , poi segna i due liberi del nuovo vantaggio ospite sul 55-56. Da Ros segna dalla lunga distanza, Smith accorcia ma Prandin realizza il 57-61 a 3:40 dalla terza sirena. Green fa 1/2 ai liberi, Da Ros è invece più preciso, ma Smith risponde prima dalla media, poi inventandosi dal nulla un 2+1 e infine forzando il 64-64 che fa infiammare il pubblico sugli spalti. Si apre così l’ultimo minuto del quarto: Paci appoggia il sorpasso su assist di Mei, e all’ultima azione il contropiede sull’asse Fattori-Smith muove il punteggio sul 68-64 del 30′.

Baldasso apre la quarta frazione di gioco con due triple, Radonijc ne realizza una nel mezzo e siamo sul 71-70 a 8′ dalla fine. Il montenegrino biancazzurro va ancora a segno, poi Fattori infila da sotto il 75-50 a 5:45 dalla fine. Green fa 1/2 dalla lunetta, Mei risponde da 3 ma Baldasso realizza il 78-75 a 4:30 dalla fine. Paci realizza da sotto, poi Mei sgancia la bomba del +8 (83-75) a 3:03 dalla conclusione del match. Smith apre con un altro canestro gli ultimi due minuti, e successivamente chiude i conti con due punti dalla media: finisce 87-75.

Fonte: Ufficio stampa Roseto Sharks

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author