Sacco torna al Basket Recanati

La Società U.S. Basket Recanati comunica di aver affidato la guida tecnica della squadra a coach Giancarlo Sacco. Il tecnico pesarese era già stato allenatore dei gialloblu nella scorsa stagione sportiva (conquistando i playoff promozione per la LegaA) e in quella precedente subentrando a Massimo Bernardi a gennaio 2014 (conquistando una tranquilla salvezza).

Sacco, nato a Pesaro il 25 gennaio 1957, vanta un’esperienza ultratrentennale nel mondo della pallacanestro. Ha iniziato la sua carriera di allenatore nei primi anni ’80 con il ruolo di vice alla Scavolini Pesaro, prima con Peter Skansi e poi con Aza Nikolic, ma la sua prima esperienza da head-coach su una panchina professionistica è avvenuta a partire dal dicembre 1984 quando fu chiamato, all’età di 27 anni, ad allenare la prima squadra della sua città subentrando agli allenatori Don Casey e George Bisacca. La squadra, che con le due precedenti gestioni aveva ottenuto solamente 5 vittorie su 13 partite, ebbe un’inversione di tendenza e vinse da quel momento ben 11 partite su 17, raggiungendo una qualificazione ai playoff che pareva ormai compromessa. Nei playoff Pesaro guadagnò le finali, perse contro la corazzata Milano di Dan Peterson. Nello stesso anno, la Scavolini vinse la sua prima Coppa Italia e Sacco fu nominato “Allenatore dell’anno”. Rimase alla conduzione del team pesarese fino al 1987 ottenendo nel frattempo la qualificazione a due finali di Coppa Europa (1986 e 1987) ed altre due finali di Coppa Italia (1986 e 1987). A partire dal 1987/88 inizia il suo “tour” sulle prestigiose panchine di Livorno, sempre in A1, dove resta un biennio, ottenendo una qualificazione ai playoff nella sua prima stagione in Toscana, uscendo ai quarti contro Varese. Nel 1989 sino al 1991 è a Varese dove sfiora lo scudetto, perdendo la finale playoff proprio contro la “sua” Pesaro. Nella stagione 1991/92 accetta l’offerta della Pallacanestro Trapani in A1, quindi dopo la parentesi a Marsala (A2), nel gennaio del 1994 ritorna a Trapani. Nel 1994/95 è a Cantù in A2 e coi brianzoli conquista un terzo posto in regular-season sfiorando poi il ritorno in Serie A1 nelle finali playoff contro la Blu Club Milano, la seconda squadra del capoluogo lombardo. Nel 1996 ritorna a Trapani per passare poi a Fabriano in A2 ed a Pesaro sino al 1999. All’inizio del terzo millennio (1999-2001) è a Ragusa in A2, il ritorno a Varese, quindi nella stagione 2004/2005 torna nelle Marche per guidare ad Osimo in A2. Nell’annata 2005/2006  ritorna a Trapani. Nel gennaio 2007 sostituisce Alberto Martelossi alla guida dell’Edimes Pavia (A2), portando la formazione lombarda dalla zona retrocessione a quella delle finali playoff, perse ancora contro la squadra della sua città. Dal 2008 al 2010 è dai Crabs Rimini in A2, nel 2011 allena a Casalpusterlengo subentrando a Massimo Calvani e nel 2012 a Barcellona Pozzo di Gotto in A2.

“Ci siamo presi tutto il tempo disponibile per ponderare questa decisione – commenta il d.g. Michele Paoletti – perché volevamo scegliere la persona giusta che potesse dare un cambio di tendenza alla nostra stagione e non avevamo intenzione di fare il classico cambio ‘tanto per’. La grande esperienza di Giancarlo e la sua leadership ci sono sembrate le medicine più appropriate da somministrare in questo momento al nostro gruppo”. Sacco dirigerà stasera il suo primo allenamento al PalaCingolani.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author